Rally di Roma, IV edizione: appuntamento oggi, venerdì 23 settembre 2016

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

rallyromacapitale
Rally di Roma, IV edizione: appuntamento ad oggi, venerdì 23 settembre 2016 – 
Il conto alla rovescia è, dunque, prossimo allo zero. Gli amanti del genere potranno, finalmente, vedere il Rally della Capitale. Per tutto questo week-end il campionato italiano di rally fa tappa nella Capitale, e questo vuol dire solo una cosa: rally di Roma. La quarta edizione della kermesse più attesa della stagione partirà venerdì 23 settembre, e tra dune, curve e manti stradali scoscesi, si protrarrà fino a domenica 25 con la proclamazione dei vincitori. Grazie al panorama speciale e agli scorci che solo la “città eterna” può offrire, l’appuntamento automobilistico romano è cresciuto in fretta e grazie a tante novità è diventato uno dei rally più belli ed affascinanti.L‘edizione 2016 sarà caratterizzata da numeri molto importanti:  15 prove speciali, 151 km di prove cronometrate, 12 Comuni coinvolti, 5 suggestivi salti presenti sul tracciato e lo spettacolare duello “uno contro uno” a inseguimento ai piedi del Colosseo Quadrato, all’EUR. L’ingresso agli spettatori, per questa manche, è completamente gratuito e si terrà venerdì 23 e sabato 24 a partire dalle 16. Si prevede, quindi, il pubblico delle grandi occasioni.
Le grandi novità di quest’anno sono due. La prima è che le gare di Roma saranno valide anche ai fini della vittoria della Coppa Italia, che comprenderà anche la WRC Master Italia, ovvero una sfida tra otto vetture WRC, e la prima edizione dell’Historic Rally. La seconda sorpresa che gli organizzatori hanno voluto regalare a tutti gli appassionati è la presenza del Parco Assistenza all’interno del Villaggio dei Motori. L’area espositiva dedicata al mondo del motorsport si svilupperà su due zone: una situata in via Oceano Atlantico 271 e l’altra in via Severino Delogu, entrambe nei pressi del centro commerciale Euroma 2. Anche in questo caso, l’accesso all’area sarà completamente gratuito e gli intenditori del settore potranno ammirare da vicino piloti, team e meccanici nei frenetici momenti che accompagnano le gare.

Il programma della corsa a tappe: il primo traguardo, in onore di Tito Livio verrà tagliato a Rocca di Cave; poi seguirà la “Vitellina” con arrivo a Bellegra; terza tappa, la “Rocca d’Equi” giungerà fino a Rocca Santo Stefano; poi si comincia a salire fino agli Altipiani di Guarcino con la “Bonifacio VIII“; penultimo tratto sarà la “Caput Mundi” sul Monte Livata, e infine, il trionfatore sarà incoronato dopo l’adrenalinico tunnel del Monastero. Un percorso fatto quindi di insidie e ostacoli, delineato per esaltare le abilità e penalizzare i punti deboli dei piloti.

Come nelle altre edizioni, anche in questa sarà rinnovato l’appuntamento con la solidarietà e le campagne sociali. In particolare verrà dato spazio a “Guida senza Barriere“, l’iniziativa curata ed organizzata dalla Onlus “Uno di Noi“, che si occuperà del recupero della mobilità dei disabili alla guida. A questa parteciperanno molti portatori di handicap, piloti ed altri testimonial pronti a promuovere l’accessibilità alla guida e renderla il più autonoma e indipendente possibile. Altra campagna di alto valore sociale sarà “La strada non è un videogioco“,  volta alla promozione della sicurezza stradale tra bambini delle scuole.

Infine, ecco le parole di Max Rendina, l’organizzatore del Rally di Roma: “Sono entusiasta di questa gara come il primo giorno in cui l’ho concepita nonostante il lavoro, gli investimenti e le difficoltà burocratiche che comporta ogni anno ma la volontà di dare alla mia città un evento automobilistico di livello mondiale non mi ha mai abbandonato. Quest’anno la gara avrà tante novità sia sotto il profilo tecnico che dello spettacolo ma basterà venire a vedere dal vivo per capire quale evento siamo riusciti a realizzare“.

  •   
  •  
  •  
  •