SBK, Prove Libere Lausitzring : BMW subito davanti a tutti

Pubblicato il autore: Mirko Pellecchia Segui

jordi-torres-bmw
Dopo la SuperStock 1000, sul tracciato tedesco del Lausitzring è scesa in pista per la prima volta dopo la lunga pausa estiva (70 giorni!) la World Superbike, regalando immediatamente una grande sorpresa. Al termine del primo turno di prove libere non troviamo davanti le solite Kawasaki o le Ducati, ma, per la prima volta nel corso della stagione corrente, una BMW.

Si tratta della S1000RR numero 81 di Jordi Torres, preparata dal team Althea BMW Racing. Lo spagnolo ex Aprilia ha fermato il cronometro in 1’37″755 utilizzando una gomma nuova nei giri finali che gli ha consentito di issarsi in vetta alla classifica. Un bel rientro dalle vacanze per lo spagnolo, ma ancora di più per il team laziale.

Alex Lowes, reduce dalle due gare di Silverstone e Misano (con quella di Aragon ancora da correre) in sella alla Yamaha M1 del team Tech 3 di MotoGP, è tornato a correre con la sua YZF-R1 numero 22 e l’ha portata al secondo posto, ad appena 97 millesimi di secondo dal miglior tempo della prima sessione di libere. Il britannico è stato a lungo in vetta alla sessione, ma nulla ha potuto negli ultimi giri contro il crono di Torres.

Bel terzo posto per l’unica MV Agusta 1000 F4 di Leon Camier, a sua volta molto vicino alla BMW dell’iberico. Anche il britannico della storica casa italiana è stato protagonista di un bell’avvio dell’ultima parte della stagione 2016, in cui dovrà confermare i buoni passi avanti fatti dalla MV in questa stagione.

Quarto e quinto posto per le Honda CBR1000RR SP di Michael van der Mark, prossimo pilota Yamaha, e Nicky Hayden. I due centauri del team Honda Ten Kate hanno monopolizzato i primi minuti della sessione rimanendo in vetta, poi, però, sono scivolati in fondo alla Top 5. Il primo dei piloti di testa è Tom Sykes, staccato di oltre mezzo secondo dalla vetta, ma più rapido di 4 decimi rispetto al compagno di squadra in Kawasaki, Jonathan Rea. Il campione del mondo in carica ha chiusa la Top 10 a quasi 1″ di distacco da Torres, ma senza cercare il giro veloce.

L’idolo di casa Markus Reiterberger è settimo, in sella alla seconda BMW S1000RR del team Althea. Per il tedesco un buon rientro dopo il brutto incidente occorsogli a Misano Adriatico nel mese di giugno, che lo ha costretto a saltare alcuni appuntamenti del Mondiale per recuperare in vista del finale di stagione.

Come spesso accade in questa stagione, Chaz Davies è il primo pilota Ducati in classifica. Il britannico è ottavo, più rapido di pochi millesimi rispetto alla Yamaha R1 di Sylvain Guintoli. Anche il francese, così come Reiterberger, è rientrato dopo un lungo periodo di stop dovuto all’infortunio patito nella Superpole di Imola, avvenuto nel mese di maggio.

Davide Giugliano, sulla seconda Ducati ufficiale, è appena fuori dalla Top 10, in undicesima posizione. 13esima e 15esima posizione per le Aprilia del team Iodaracing affidate ad Alex De Angelis e Lorenzo Savadori. 18esimo tempo per Luca Scassa, che sostituisce nel team VFT l’infortunato Fabio Menghi e 20esima posizione per Gianluca Vizziello.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: