MotoGp, 5 anni senza Marco Simoncelli. La memoria del Sic.

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Simoncelli

Sono passati 5 anni da quel maledetto Gp di Sepang, in Malesia, che ha portato via per sempre Marco Simoncelli. Un ragazzo d’oro che tutti gli italiani e non, faticano ancora a dimenticare. La storia di Simoncelli insegna, un dolore che entrato nelle case di tutti gli appassionati delle moto e dello sport in generale. Se non il primo, forse uno dei primi funerali trasmessi in diretta tv, per sensibilizzare al ricordo, alla memoria di una vita andata via troppo presto. È difficile dimenticare la sua simpatia, i suoi riccioli, la semplicità con cui in sella alla sua moto regalava grandi emozioni.
Oggi anche Valentino Rossi l’ha voluto ricordare dopo aver conquistato il secondo posto: “Oggi sono cinque anni dalla scomparsa del Sic, questo podio è assolutamente per lui, per la sua famiglia. Ci manca moltissimo. È un buon modo per ricordarlo e sentirlo ancora qui con noi”. Oggi al Gp di Phillip Island sono sventolate tante bandiere in onore di Simoncelli, numerosi anche gli adesivi col numero 58 sui caschi dei vari piloti.
Il Sic rimarrà nel cuore di tutti noi, ma anche nel cuore degli abitanti di Coriano, meta di pellegrinaggio degli appassionati e tifosi. Qui infatti, sorge il museo e la Fondazione Simoncelli creata in suo onore.

 

  •   
  •  
  •  
  •