Ogier trionfa al Rally di Spagna, quarto iride consecutivo

Pubblicato il autore: Fabrizio Miligi Segui

Sebastien Ogier
Il pilota francese della Volkswagen fa suo il quarto titolo mondiale consecutivo al termine di una prova in Spagna a dir poco pirotecnica, al termine della quale Ogier può festeggiare un titolo più sofferto del previsto, ma assolutamente meritato

Sebastien Ogier è definitivamente nell’olimpo del Rally mondiale. In Catalogna è arrivato il quarto titolo consecutivo per il pilota della Volkswagen, raggiunti i finlandesi Juha Kankkunen e Tommi Makinen nella classifica all-time dei campioni del mondo. Imprendibile, per ora, Sebastien Loeb a quota nove titoli dal 2004 al 2012. Il titolo mondiale piloti dunque parla francese da ben 13 stagioni consecutive, un dominio impressionante segnato in primis dall’egemonia del cannibale Loeb fino all’arrivo del suo erede Ogier. Adesso la lotta Francia-Finlandia per il record di titoli mondiali si fa veramente interessante, con i finlandesi ancora primi con 15 vittorie totali, ed i cugini d’oltralpe che seguono a 14 (a Loeb e Ogier si aggiunge il titolo di Auriol del 1994); il mondiale piloti non ritorna in Finlandia dal lontano 2002 in cui vinse Grönholm, all’alba del dominio francese dal 2004 in poi.
Eppure, il weekend in Spagna sembrava presagire maggiori difficoltà per il campione francese, costretto a prendersi ben 17″ di distacco dalla Hyundai i20 di Dani Sordo al termine delle prove speciali di venerdì scorso. Il transalpino non ha però tremato al momento decisivo, iniziando la sua fantastica rimonta nella giornata successiva, e completando il capolavoro ieri, vincendo la prova Iberica da dominatore assoluto.
Ogier ha chiuso la prova nel tempo di 3h14’03”, distaccando Sordo di 15 secondi.

All’arrivo si assiste ad una serie di scene di entusiasmo non proprio scontate per un pilota già tre volte campione del mondo: Ogier stringe in un grande abbraccio il suo navigatore storico Julien Ingrassia per poi dichiarare: “È davvero fantastico iscrivere il mio nome tra i grandi della storia del rally. E’ stata una stagione molto complicata ma trionfale. Voglio ringraziare la mia squadra per avermi sempre messo a disposizione una vettura perfetta durante tutta la stagione”.

Una Polo R WRC devastante, rispetto alla concorrenza, ha aiutato Ogier in questa stagione leggermente più complicata delle precedenti: la Hyundai ha compiuto grandi passi in avanti, mentre si prospetta un ritorno col botto della Toyota fresca di sponsorizzazione Microsoft. Volkswagen che è quindi dominatrice assoluta da quattro anni nel WRC, con prospetti di sviluppo assai promettenti: nel mirino ci sono i record delle marche storiche come Lancia e Citroen. Cresce come già detto la Hyundai che occupa con stabilità le piazze d’onore del podio in Spagna con Dani Sordo e Thierry Neuville, riconfermati per la prossima stagione. L’altro pilota della casa di Wolfsburg, Andreas Mikkelsen, è stato coinvolto in un incidente con tanto di ribaltamento, per fortuna senza conseguenze.

Classifica finale del Rally Catalunya 2016:
1. Ogier VOLKSWAGEN in 3h14’03″4
2. Sordo HYUNDAI + 15″.6
3. Neuville HYUNDAI + 1′:15″.0
4. Paddon HYUNDAI + 1′:27″.8
5. Ostberg CITROEN + 3′:24″.4
6. Tanak FORD + 5′:24″.9
7. Abbring HYUNDAI + 7′:31″.3
8. Kopecky SKODA WRC2 + 9′:05″.1
9. Tidemand SKODA WRC2 + 9′:20″.4
10. Breen CITROEN + 9′:57″.1

Classifica mondiale piloti:
1. Ogier            222 punti (Campione del mondo)
2. Mikkelsen   127
3. Neuville       127
4. Paddon        114
5. Sordo           111
6. Latvala        104
7. Ostberg         90
8. Tänak           60
9. Meeke           54
10. Breen          36

Classifica mondiale costruttori:
1. 
Volkswagen Motorsport           322 (Campione del mondo)
2. Hyundai Motorsport                260
3. M-Sport                                       144
4. Volkswagen Motorsport II      136
5. Hyundai Motorsport N            124
6. DMACK                                        74
7. Jipocar Czech National Team  18
8. Yazeed Racing                              4

  •   
  •  
  •  
  •