6H di Roma: pole con brivido per il duo Bellarosa-Belotti. Fisichella e Kubica terzo e quarto

Pubblicato il autore: Andrea Badiali

Bellarosa-Belotti-WolfGB08La lotta per la pole position alla 6 Ore di Roma ha riservato agli spettatori più di una emozione. Partito con i migliori auspici sotto un cielo terso il weekend di Vallelunga che chiude la stagione automobilistica italiana ha visto il duo formato da Ivan Bellarosa e Guglielmo Belotti ottenere una limpida pole position con il tempo di 1’30.718. L’equipaggio della Avelon Formula alla guida della Wolf GB 08 ha conseguito il proprio miglior crono quando mancavano meno di trenta minuti allo scadere della sessione ufficiale, entrambi i piloti del resto erano attesi ad una prestazione da primato dopo gli ottimi riscontri giunti alla fine delle prove libere quando il tracciato avevo inziato ad asciugarsi. Ma nel motorsport nulla può essere dato per scontato ed infatti un attimo dopo aver tagliato il traguardo del giro che consegnerà alla coppia di piloti la pole position, sul prototipo nero-oro scatta un principio di incendio. Bellarosa, in quel momento all’interno dell’abitacolo. è quindi costretto a fermarsi e a rinunciare a migliorare il già ottimo riscontro cronometrico. L’ultima parte delle qualifiche a quel punto è vissuta nell’attesa che il primato di 1’30.718 venga scalzato, ma ciò non succede. I maggiori indiziati al sorpasso, ovvero il trio composto da Giorgio Mondini, Andrea Dromedari e Davide Uboldi su Ligier Lmp3, provano fino alla fine il colpaccio ma finiscono con l’occupare la seconda posizione ad appena 151 millesimi di distacco. Un’inezia. Dietro i due prototipi si piazza terzo e primo delle Gran Turismo il team Kaspersky Motorsport che vede tra i suoi piloti Giancarlo Fisichella, Marco Cioci e Alexander Moiseev. Una prestazione eccelente il loro tempo di 1’31.699 su Ferrati 488 con il quale distanziano i rivali di categoria per andare ad inserirsi nella lotta con i più prestazionali prototipi. L’altro ospite illustre della manifestazione, il polacco Robert Kubica, atteso ad una prestazione all’altezza del suo nome, non delude le aspettative e si colloca in quarta piazza con la Renault RS01 di casa Oregon Team, portata in pista insieme a Matteo Bobbi e Davide Roda. I tempi della squadra giallo-verde-fucsia si sono abbassati mano a mano che il feeling dei piloti con l’auto ed il tracciato è cresciuto ma alcune modifiche al set up aerodinamico hanno costretto i piloti a frequenti rientri ai box con conseguente perdita di tempo prezioso. A questo punto non resta che attendere la partenza della 6 Ore di Roma, in programma per domenica 13 novembre a partire dalle ore 9:45. Solo a quel punto e solo sulla distanza potremmo capire chi sarà il vero vincitore di un confronto che non ha ancora raggiunto il suo climax. Per coloro che non potranno essere presenti a Vallelunga sarà possibile  seguire tutta l’azione in diretta streaming collegandosi col sito web del Gruppo Peroni Race o sulla pagina You Tube del Gruppo Peroni Race. Le stesse immagini saranno anche visibili sul sito di Aci Vallelunga, sul sito web del quotidiano sportivo Corriere dello Sport e su di Auto Sprint.

Foto: www.italiaracing.net

  •   
  •  
  •  
  •