Formula 1 2017, le ultime di mercato: novità e conferme

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui
Formula 1 2017: Lance Stroll sarà l'anti Verstappen?

Formula 1 2017: Lance Stroll sarà l’anti Verstappen?

La stagione della Formula 1 2017 è alle porte: tempo due gran premi (Interlagos questo weekend e gran finale il 27 novembre ad Abu Dhabi) e il calendario 2016 si concluderà con la lotta per il titolo piloti in casa Mercedes tra Rosberg ed Hamilton (con il tedesco tutt’ora avanti di 19 punti rispetto al tricampione del Mondo).
Nel frattempo, il mercato è in fermento e sono tutt’ora in movimento le pedine dei piloti tra un team all’altro: vediamo le ultime novità e chi è invece confermato.

Stagione Formula 1 2017: conferme in casa Ferrari, Mercedes e Red Bull, movimenti negli altri team

Formula 1 2017: confermati i piloti della Ferrari

Formula 1 2017: confermati i piloti della Ferrari

Chi manterrà la stessa line up di piloti saranno la Mercedes, la Red Bull, la Ferrari e la Toro Rosso.
Per Hamilton e Rosberg si parla di un contratto che si protrarrà fino a tutto il 2018 in modo da garantire la stabilità alla scuderia affinché si continui la striscia positiva di successi della Mercedes.
Confermati sino all’intera stagione 2018 anche Verstappen e Ricciardo, grazie anche alle prestazioni a volte spericolate ma spessi vincenti dell’olandese figlio d’arte che hanno anche tirato la volata al compagno di squadra, in grande spolvero in questa stagione.

Per quanto riguarda la Ferrari, Raikkonen ha ricevuto la conferma per la stagione di Formula 1 2017 già questa estate, con l’obiettivo di non turbare gli equilibri con Vettel inserendo un nuovo pilota (si vociferava di Grosjean, Ricciardo o Perez). Come riporta Espn.com, non bisogna dimenticare che l’indimenticato Jules Bianchi sarebbe dovuto essere il successore del finlandese.

Ultima chiamata invece per Daniil Kvyat? Il pilota russo dovrà dimostrare di valere il suo posto nell’abitacolo della Toro Rosso dopo un annus horribilis con la retrocessione dalla Red Bull a favore di Verstappen. Niente da fare per la stagione Formula 1 2017 per il prodotto del vivaio Red Bull Pierre Gasly, pilota GP2 e terzo pilota Red Bull, inizialmente dato per prossimo alla Toro Rosso.

E’ notizia di queste ore il trasloco del danese Kevin Magnussen dalla Renault alla Haas dove andrà a fare compagna al confermato Romain Grosjean. Il patron Gene Haas ha dichiarato: “La nostra seconda stagione in Formula 1 ci porterà nuove sfide e penso che mettere insieme Kevin e Romain ci aiuterà a sviluppare la nostra nuova monoposto e a crescere”. Per quanto riguarda Esteban Gutierrez, autore di una stagione non certo esaltante e che lascerà il team per fare spazio a Magnussen, al momento non ci sono ancora novità per quanto riguarda la stagione di Formula 1 2017 né se rimarrà in questa categoria.

Dal canto suo, Renault farà occupare il posto del danese a Nico Hulkenberg accanto al confermato Jolyon Palmer, nonostante le sue prestazioni in questa stagione siano state tutt’altro che indimenticabili. Il presidente di Renault Sport Racing, Jerome Stoll, confida nella crescita del britannico e chiude la porta ad ogni speculazione: “Siamo felici di tenere Jolyon nel 2017, ha mostrato la sua voglia di crescita insieme a quella del team e siamo rimasti colpiti dalle sue prestazioni in pista sempre più convincenti nel corso dell’anno“.

La scuderia francese aveva puntato in realtà su un giovane in ascesa, il transalpino Esteban Ocon, che ha passato metà stagione a fare da terzo pilota alla Mercedes e l’altra metà alla Manor in sostituzione di Rio Haryanto dopo il GP di Germania. Ocon, però, in questi giorni è stato ufficialmente messo sotto contratto dalla Force India assieme alla conferma di Sergio Perez.

In casa McLaren lascia Jenson Button, che si prenderà un anno sabbatico come ambasciatore della scuderia di Wokin nel 2017 e un probabile ritorno alle corse potrebbe essere previsto nel 2018. A fianco di Alonso (per il quale la prossima stagione potrebbe essere decisiva per il suo futuro nelle F1) ci sarà il giovane belga Stoffel Vandoorne.

Infine la Williams saluta (assieme a tutta la F1) Felipe Massa che verrà sostituito dal 18enne Lance Stroll, il che conferma la nuovelle vague dei baby piloti in questo circus, sulla scorta dell’exploit di Verstappen (e pensare che un tempo un 17enne come Jaime Alguersuari veniva visto come un alieno). Al suo fianco, confermato Valtteri Bottas, dato qualche tempo fa papabile per un posto alla Ferrari. Stroll ha dimostrato di avere un certo talento nelle serie inferiori dove gareggia dal 2010, e certo aiuta anche avere come sponsor un padre milionario che ha creato un impero nel campo dell’abbigliamento e che ha potuto supportare al meglio il figlio.

  •   
  •  
  •  
  •