Max Biaggi ritorna nel mondo delle corse

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Max Biaggi

Max Biaggi torna nel mondo delle corse.  Per il quarantacinquenne ex campione del mondo nelle categorie 250 e Superbike non si tratta di un ritorno in pista.  Ha appeso il casco al chiodo nel 2012, sua ultima stagione in Superbike chiusa  con la conquista del titolo in sella alla Aprilia e non  sembra intenzionato a ritornare sui suoi passi. Nel 2015  diventa collaudatore per la casa italiana, ottenendo anche una wild card per le gare di Misano e Malesia. Nella prima manche della prova asiatica si piazza addirittura terzo. Da quel momento in poi il corsaro Biagi, si è ritirato a vita privata, abbandonando quel mondo che gli aveva dato molte soddisfazioni. Max aveva esordito nel Motomondiale  all’età di 21 anni nel 1992 partecipando con la Iberna Motoracing Aprilia al suo primo mondiale nella classe 250 chiuso al quinto posto. Quell’anno ottenne anche la sua prima vittoria sulla pista sudafricana di Kyalami.  Tra il 1994 e il 1997 Max Biaggi vince quattro mondiali consecutivi. Nel 1998 esordisce in Motogp, ma i risultati non  sono quelli sperati. L’unico rammarico della sua lunga carriera è la mancata vittoria del mondiale nella classe regina la 500, diventata MotoGP nel  2002. Gli appassionati delle due ruote sicuramente ricorderanno le rivalità di Max Biaggi con il pilota australiano in sella alla Honda ufficiale Michael Dohan e soprattutto quella con il 9 volte campione del mondo Valentino Rossi. Poi nel 2007 decide di intraprendere un’altra avventura, quella in Superbike. In questo nuovo campionato motociclistico Max Biaggi corre con la Suzuki e con l’Aprilia, con la quale vince ben due mondiali nel 2010 e nel 2102.

La nuova vita del corsaro Max Biaggi

Ora Max Biaggi lavora sarà ambasciatore per l’azienda indiana Mahindra e team manager per una squadra di Moto3, la Sterilgarda, che gareggerà per il Campionato Italiano di Velocità.  Questo team farà anche delle gare del CEV Campionato Europeo di Velocità. In squadra ci saranno due giovan piloti italiani Alessandro Del Bianco e Davide Baldini.  In una recente intervista Max Biaggi ha dichiarato che con questo progetto, vorrebbe aiutare giovani piloti italiani a vincere e correre nel mondiale.   L’ex pilota romano ha capito fin da subito, dall’alto della sua esperienza, che Mahindra è cresciuta  in questo 2016 e che la MGP3O può essere una moto vincente in grado di far raggiungere ottimi risultati.   Questo team è stato annunciato il 13 novembre a Valencia, poco prima dell’inizio dell’ultima gara del Motomondiale e ha goduto di una corsia preferenziale per quanto riguarda i test  invernali.  I piloti Del Bianco e Baldini hanno potuto girare insieme a quelli del Motomondiale, sulla pista di Jerez. Nel 2016 il Campionato Italiano di Velocità è stato vinto da Matteo Baiocco con 15 punti di vantaggio su Kevin Calia.  Questo risulta essere il più corto, con solo cinque gare disputate. Il  CEV invece, quello a livello europeo, è stato vinto dall’italiano Lorenzo Dalla Porta che quest’anno ha dovuto sostituire Romano Fenati nel team di Moto3  Sky Racing Team VR 46. Vedremo se nel 2017 il  team guidato da  Max Biaggi sarà in grado di competere per la vittoria sia nel Campionato Italiano Velocità che in quello europeo.

  •   
  •  
  •  
  •