Test Montmeló: Raikkonen é il piú veloce

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui

Tenere i piedi per terra e lavorare sodo per migliorare ancora. Sarà certamente questo il diktat interno in Ferrari ma é davvero difficile anche solo non provare a immaginare un duello con la Mercedes per tutta la stagione dopo i risultati estremamente positivi nei primi due giorni di test F1 a Barcellona. Due indizi non fanno di certo una prova ma vedere Vettel prima e Raikkonen poi nella parte alta dello schermo dei migliori tempi di giornata fa trapelare un cauto ottimismo per la stagione che sta per cominciare.

E l’emblema dell’atteggiamento giusto da interpretare all’interno della scuderia di Maranello ha un nome e un cognome: Kimi Raikkonen. Il finlandese é stato spesso tacciato in passato di essere eccessivamente freddo, poco emotivo, di ghiaccio ma oggi questo suo modo di essere diventa un vantaggio in casa Ferrari, da custodire gelosamente e da trasmettere (se ce ne fosse bisogno) a tutto il team.

Leggi anche:  Ferrari, Carlos Sainz debutta alla guida della SF71H a Fiorano.

Test Montmeló 28 febbraio: i risultati

Passando alla tabella dei tempi della seconda giornata di test ecco che troviamo proprio Kimi Raikkonen davanti a tutti. Il finlandese della Rossa ha chiuso la giornata davanti a tutti registrando il miglior giro in 1′ 20″ 960 anticipando di 23 millesimi il hrande favorito del prossimo mondiale di F1: Lewis Hamilton.
Il secondo dato estremamente positivo per la Rossa arriva alla voce “giri effettuati” visto che Raikkonen ha chiuso la seconda giornata di test effettando ben 108 giri senza mai avere problemi a differenza della McLaren, scesa pochissimo in pista a causa dei problemi con il motore Honda.
Velocità e affidabilità, due caratteristiche che Ferrari e Mercedes sembrano avere in comune per questa stagione di F1, due aspetti tecnici che sembrano mancare a tutte le altre avversarie, Red Bull e McLaren in primis. Si tratta di due parametri fondamentali per far sì che quella che sta per partire possa essere la stagione del rilancio del cavallino rampante in Formula 1.

  •   
  •  
  •  
  •