F1, Wolff: “Vettel ha meritato” e poi sui tre pugni… [VIDEO]

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Wolff
Domenica scorsa è andato in scena il primo Gran Premio di Formula Uno a Melbourne, in Australia vinto dalla Ferrari di Sebastian Vettel. Per il tedesco è stata una gioia immensa, manifestata al suo team radio dopo aver tagliato il traguardo: “Fantastico, grazie ragazzi, questo successo è nostro, è per noi, tutti noi. Grazie a tutti, è fantastico. Forza Ferrari”. Parole di rispetto anche nei confronti del suo avversario Lewis Hamilton: “Ho un gran rispetto per Lewis, ha dimostrato di essere uno dei piloti più veloci in griglia, molto talentuoso e un gran lavoratore”.

Sulla vittoria di Vettel si è espresso anche il direttore esecutivo della Mercedes Wolff che alla BBC ha dichiarato: “La Formula Uno è così, a volte si vince, a volte si perde, ma non fraintendetemi, Seb ha meritato di vincere. A nome di tutta la squadra gli faccio i miei complimenti”. Wolff ha successivamente ammesso la delusione per essersi fatti sfuggire la prima vittoria stagionale: “Siamo ovviamente delusi di aver lasciato sfuggire la vittoria a favore di Vettele e Ferrari. Siamo stati disturbati dal fatto che la Ferrari abbia superato Lewis grazie al pit-stop. Sapevamo che stavamo prendendo un rischio rimanendo dietro alla Red Bull di Max. Abbiamo preso un bel ceffone, ma dobbiamo trarre conclusioni da questa sconfitta”.

Wolff, i tre pugni e la spiegazione del suo gesto

Wolff reagisce alla vittoria di Vettel con tre pugni sul tavolo. Il gesto non è passato inosservato e ha subito fatto il giro del web. Ecco però come Wolff ha voluto giustificare questo suo gesto ai microfoni di Sky: “Sono molto emozionale, come voi italiani. La nostra macchina non è andata veloce e abbiamo fatto il cambio gomme troppo presto. Dalla comunicazione tra pilota e ingegneri, abbiamo creduto che le gomme perdessero performance. Per questo siamo entrati tre quattro giri troppo presto e siamo usciti nel traffico. Questo, tutto insieme…”

https://youtu.be/zbLwgfxWg6E

Leggi anche:  F1 Gp Ungheria, le pagelle: Alpine magistrale, Sainz con l'amaro in bocca

 

  •   
  •  
  •  
  •