F1 – Dal 2018 vietate la pinna a squalo e la “T” ideata dalla Ferrari. In più la Mercedes…

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui
f! 2018 Ferrari Mercedes pinna squalo T

F1 2018 vietate pinna squalo ala T Ferrari

Formula 1. Bocciate immediatamente, le modifiche reintrodotte dalla FIA. Lo Strategy Group riunitosi a Parigi le ha sospese a partire dalla prossima stagione. Si tratta della pinna da squalo e anche della “T” a fine pinna, che la Ferrari era stata la prima a “pensare” e che poi è stata copiata da tutte le altre scuderie.
La decisione presa dalla riunione francese di abolire (o quantomeno limitare) le pinne e la “T” è ora passata al Consiglio Mondiale della FIA, che dovrà decidere se approvare la decisione o respingerla. Molto probabilmente si va verso la prima ipotesi, anche perchè il nuovo direttore sportivo del circus Ross Brawn, persona fidata della nuova proprietà americana, le aveva definite semplicemente “orribili”.

Formula 1, le novità per il 2018 – La mossa astuta della Ferrari di porre la “T” a fine pinna è stata un ottimo exploit che però non potrà essere ripetuto anche nella prossima stagione. Probabilmente gli ingegneri in rosso troveranno altri espedienti per aumentare il carico aerodinamico, forti dell’ottimo lavoro fatto finora e che non vogliono sia solo un caso isolato per quest’anno. Dalla stagione 2018 ci saranno altre importanti novità, che danneggiano soprattutto la Mercedes. Dal prossimo anno infatti non potrà più essere utilizzato l’olio come additivo alla benzina. Sarà consentito alle squadre di utilizzare soltanto un tipo di olio per power unit in ogni fine di settimana di gara. In più, quando per pioggia troppo intensa la gara viene interrotta e poi riprende, si ripartirà da fermi in griglia e non lanciati dietro la safety car. Infine via libera ai test su un nuovo dispositivo di protezione per la testa dei piloti, un cupolino trasparente chiamato “Shield“.

  •   
  •  
  •  
  •