F1: Ferrari alla prova “Olimpica” nel GP Russia: una vittoria a Sochi per mandare in crisi la Mercedes

Pubblicato il autore: Fabio Sala
F1 GP Russia GP Sochi Ferrari Hamilton Mercedes Vettel

F1 GP Russia

Quarta tappa del mondiale di Formula1 2017. F1 che mai come quest’anno, da 4 anni a questa parte, ha visto una Ferrari così competitiva. E vincente. Era da molto tempo infatti che la Ferrari non si trovava in testa sia nella classifica piloti, che in quella costruttori. Precedendo la Mercedes, la quale ha letteralmente dominato dal 2014 a oggi. Infatti, su 62 gare disputate dall’era degli ibridi (dal 2014 comprese le 3 disputate al momento quest’anno) la Mercedes ne ha vinte 52. Praticamente l’84%. Un dato impressionante, ma che la Ferrari èp pronta a distruggere, cercando di riportare a Maranello un titolo piloti che manca dal 2007 e un titolo costruttori che manca dal 2008. Oppure l’accoppiata, che manca dal 2007.
Per farlo però deve battere anche questa volta la Mercedes, che sulla pista russa di Sochi ha sempre vinto fino ad ora. Il tracciato è favorevole alle frecce d’argento. In più i sorpassi non sono facilissimi. In Bahrain abbiamo potuto constatare come il DRS sia poco incisivo e i sorpassi siano possibili solo con grandi manovre. E questo è un bene, perchè risalta l’abilità dei piloti e favorisce lo spettacolo. Qui sarà un po’ più difficile, ma ci aspettiamo grandi manovre.

Leggi anche:  F1, Mekies: "Budget cap violato dalla Red Bull? Ci aspettiamo una gestione esemplare dalla Fia..."

CON UNA VITTORIA ROSSA SAREBBE CRISI MERCEDES – 3 su 4 sarebbe un bottino che a inizio anno non ci saremmo immaginati. Soprattutto venendo dal 2016 dove l’uscita di Marchionne ad inizio stagione aveva eccitato tutti i tifosi della Rossa e poi aveva fatto concludere la stagione con 0 vittorie sul tabellino e tanta frustrazione. Quest’anno gli uomini in rosso hanno mantenuto un profilo più basso e apparentemente sta dando i suoi frutti. A Sochi la Ferrari potrebbe dare una bella batosta ai rivali tedeschi, che a quel punto si vedrebbero davvero con le spalle al muro, nonostante il mondiale sia appena iniziato e ci siano ancora molte gare da disputare.
Ciò che sta facendo la differenza al momento è la strategia dal box: in Mercedes forse non erano più abituati a dover competere con altri muretti dopo 3 anni di puro dominio e questo li mette un po’ sotto pressione. D’altro canto loro sono sempre i favoriti al sabato, perchè sul giro secco hanno un qualcosina in più rispetto a tutti gli altri. E partire davanti in F1 può fare la differenza si sa.
Anche questa però sarà una gara incerta. Se davvero la Ferrari dovesse vincere, Vettel allungherebbe su Hamilton e creerebbe un distacco già consistente, anche perchè al momento le altre scuderie (Red Bull compresa) non sembrano al livello di Ferrari e Mercedes. Staremo a vedere che sorprese ci riserverà la gara.

  •   
  •  
  •  
  •