Formula 1, Irvine: “Vettel è solo un bambino viziato”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vettel
Finalmente la stagione di Formula Uno ha preso il via e ha già regalato una forte emozione agli uomini in rosso di Maranello: la prima vittoria di Vettel a Melbourne, al Gp d’Australia. Vettel ha ricevuto diversi complimenti non solo dalla sua scuderia, ma anche dagli avversari. Però in questi giorni, c’è stata una voce fuori dal coro, pronta a criticare il tedesco. Si tratta dell’ex pilota Eddie Irvine, che ha avuto l’onore di correre in passato con la Ferrari e al fianco di Schumacher. Al magazine Motorsport-Total, ha riservato parole molto dure nei confronti del pilota Vettel: “Seb è un moccioso presuntuoso e arrogante. Lui è diventato un narcisista, non appena è diventato l’osservatore speciale della Formula Uno”. Dopo queste dichiarazioni, Irvine ha tenuto a precisare che questo è un difetto della maggior parte dei piloti: “L’arroganza è un difetto comune tra i piloti, anche io ero così”.

Irvine e quel paragone stonato tra Vettel e Schumacher

L’ex ferrarista non si è limitato a definire Sebastian Vettel come un presuntuoso e arrogante, ma ha detto anche la sua sul paragone Vettel-Schumacher: “Non è un tema di cui parlare. Vettel è un buon pilota, ma Schumacher era di un altro livello. Attualmente Vettel, Alonso ed Hamilton hanno qualità simili, ma Hamilton è il mio preferito, sebbene sia solo una preferenza personale”.
Irvine ha poi aggiunto: “Michael era nato per fare certe cose in monoposto che nessuno è mai stato in grado di replicare. Non è riuscito a farlo nemmeno un pilota superbo come Mika Hakkinen”.

Vettel intanto si prepara per la Cina

Intanto il tempo va avanti e si avvicina il Gp di Cina, dove Vettel è chiamato a ripetere l’impresa di Melbourne. Il tedesco mantiene comunque un profilo basso ed è convinto che la favorita sia ancora la Mercedes Ecco cosa ha dichiarato Vettel in conferenza stampa: “La vittoria di Melbourne è stato un bel premio per il lavoro di tutti noi. La vittoria è sempre la medicina migliore. Noi ci sentiamo a nostro agio con questa macchina, ma la Mercedes parte da favorita. Shanghai è una pista totalmente diversa. Il Gp di Cina ha sempre riservato delle sorprese. Nel 2017 ero partito 17°, 18° e avevo chiuso al quarto posto. La pioggia ci aveva aiutato tanto. Questa è una pista molto esigente per la macchina e le gomme, per noi piloti, a causa delle condizioni imprevedibili”.

Novità importanti anche per il terzo portiere della Ferrari Giovinazzi che anche in Cina avrà la possibilità di guidare la Sauber momentaneamente al posto di Wehrlein: “Sono il terzo pilota Ferrari. Devo fare ancora tanta esperienza, ma quest’anno è molto presto per pensare alla prossima stagione”.

Ricordiamo a tutti gli appassionati di Formula Uno e ai tifosi della Ferrari e di Sebastian Vettel che l’appuntamento con il Gp di Cina è previsto per domenica 9 aprile con semaforo verde alle ore 14. Venerdì invece si correranno le prime due sessioni di prove libere, mentre sabato andrà in scena la terza sessione di libere più le qualifiche ufficiali per lo schieramento in griglia di partenza.

  •   
  •  
  •  
  •