MotoGP Austria: Dovizioso vince la gara e poi spiega il perché del gesto a Marquez

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Non ci potevo credere, ma sono stato attento al rumore del suo motore e ho capito che si sarebbe buttato dentro. Io non potevo staccare forte e l’unica cosa era stare dritto e uscire forte. Mi ha fatto rabbia perchè ci ha provato dove non c’era spazio“, così ha commentato Dovizioso al termine di una gara entusiasmante. Un duello con lo spagnolo Marquez durato fino all’ultima curva. Alla fine vinto poi dall’italiano che ha portato di nuovo alla vittoria la Ducati, la terza di questa stagione. Tre bellissime vittorie in Italia, nella terra dei nemici in Catalunya e infine il gp di Austria.

Marquez accetta la sconfitta: “Ero al limite, ho spinto tantissimo – ha detto – Ieri mi sentivo molto meglio, oggi faceva più caldo e ho cercato di gestire al meglio la gomma posteriore ma negli ultimi giri ho faticato tantissimo“. Il duello poi si è trasferito anche ai microfoni. Dovizioso, infatti,  ha ribadito: “Oggi ci ho provato in tutti i modi, di reagire a tutte le situazioni. E’ stata durissima perché Marc è davvero in forma. Io ero calmo, sapevo i suoi punti negativi che erano diverso dai miei e lo ho sfruttati al meglio. Alla fine ha pagato tutto il lavoro strepitoso del team. La differenza l’abbiamo fatta analizzando le gomme, capendo che in qualifica dovevamo usare la media e in gara la morbida“.

Il duello infinito è cominciato quando i due hanno lasciato la compagnia di Jorge Lorenzo e degli altri, a suo di giri veloci. Marquez sembrava pronto a un’altra vittoria in carrozza, prima che l’italiano non cominciasse a mettergli le ruote davanti in fondo al rettilineo. Lo spagnolo sfruttando la qualità della Honda è riuscito sempre a replicare nei tratti di pista più nervosi. Le staccate dell’italiano però non gli hanno mai permesso di riuscire a rimanere a lungo in testa questa volta è stato Marquez a impazzire e andare lungo in testa. Ma Dovizioso con vari colpi è riuscito nel sorpasso finale e a non farsi superare all’ultima curva.

Dovizioso è al secondo posto in classifica a -18 punti da Marquez. L’italiano non ha fatto scappare in fuga lo spagnolo, ma anche riaperto il campionato. Anche la Ducati è a -24 dalla coppia Yamaha-Honda, primi nella classifica costruttori.

  •   
  •  
  •  
  •