F1, Palmer fissa il prezzo: ” Per lasciare la Renault subito voglio 7 milioni!”

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui


Nelle prove libere del Gran Premio di Singapore non sono mancate le sorprese anche fuori dalla pista: prima la conferma che Nico Rosberg sarà l’agente di Kubica ma soprattutto il passaggio di Sainz alla Renault che dovrà affiancare Nico Hulkenberg.

La Renault, già da diverse settimane, aveva nel mirino il pilota spagnolo Carlos Sainz Jr e nel week-end di Singapore ci sarebbe stata la clamorosa svolta: il pilota spagnolo infatti avrebbe accettato di andare nel team francese complice i difficili rapporti con la Toro Rosso. Ecco che allora la scuderia di Enstone sta facendo di tutti per accellerare il passaggio del pilota spagnolo e metterlo al volante della Renault già dal Gran Premio della Malesia in modo tale da aver una line-up competitiva e risalire la classifica costruttori almeno fino al 5°posto che significherebbe più soldi per lo sviluppo della monoposto.
In questo momento però l’ostacolo più grande si chiama Joylon Palmer. Il pilota britannico, infatti, vuole rispettare il suo contratto con la Scuderia Francese che lo vede al volante almeno fino ad Abu Dhabi nonostante i pessimi risultati da lui raccolti sia nella stagione passata che in quella in corso.
Il 24enne britannico passa al contrattacco. Palmer, infatti, avrebbe fatto sapere al responsabile della Renault Cyril Abiteoul di aver fissato il prezzo della buonuscita per accettare la rescissione del contratto e lasciare il suo sedile allo spagnolo: la cifra richiesta infatti si aggira intorno ai 7 milioni di dollari che servirebbero per un altro progetto importante.

Palmer ha messo nel mirino il sedile occupato da Felipe Massa, in Williams, per la stagione 2018: il pilota brasiliano è prossimo a lasciare definitivamente il circus. Con i soldi ricavati dalla buonuscita e gli introiti derivanti dai suoi sponsor personali, Palmer potrà avanzare la sua proposta alla scuderia britannica che si troverà davanti una scelta ostica tra un pilota in grado di esser competitivo come Robert Kubica (Candidato principale a sostituire Massa) oppure uno in grado di portare una buona dote in denaro come Palmer.
Per il momento, restano solo delle indiscrezioni di mercato che però rispecchiano le parole dello stesso pilota. Infatti Palmer, nella conferenza stampa piloti prima delle prove libere del venerdì, ha affermato: ” Sono eccitato dalle soluzioni che potrà garantirmi il futuro.”

Se così fosse adesso per Palmer si presenta una grande occasioneAndare avanti sino al  Gran Premio di Abu Dhabi significa aver la possibilità di dimostrare il suo valore cosa che non è riuscito a fare fino a questo momento. Mettendo insieme ottime prestazioni garantirebbe al pilota britannico di ricevere comunque offerte dal circus di Formula 1 e quindi non restare senza un sedile assicurato per la prossima stagione che è l’obiettivo principale del giovane pilota Inglese.
Un futuro che adesso è incerto con tante possibilità all’orizzonte ma una cosa è certa Palmer non sarà al volante della Renault: resta da capire se lascerà subito il sedile al nuovo arrivato Sainz oppure andrà avanti fino al Gran Premio degli Emirati Arabi per poi lasciare definitivamente il suo sedile.

  •   
  •  
  •  
  •