Valentino Rossi GP Aragon, il Dottore ci sarà. Arrivato l’ok dei medici

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Valentino Rossi, positivo il responso dei medici

Buone notizie per Valentino Rossi: il 38enne pilota della Yamaha potrebbe riuscire a correre il Gran Premio d’Aragon in programma domenica in Spagna. A soli 20 giorni dall’infortunio in Enduro, cui ha fatto seguito l’intervento per la ricomposizione della frattura di tibia e perone della gamba destra, il “Dottore” è pronto a rimettersi in discussione ed a tornare protagonista della corsa al titolo della MotoGp.  Questa mattina, infatti, è arrivato l’ok dei medici che hanno dato il via libera a Rossi per provare a partecipare al gran premio di domenica prossima anche se l’ultimo via libera dovrà essere dato dai sanitari del circuito spagnolo. A confermare l’incredibile notizia è stata la stessa Yamaha che in un comunicato stampa ha annunciato la presenza del pilota italiano ad Aragon.

Valentino Rossi, le parole del pilota italiano

“Fortunatamente, ieri  ho fatto una buona prova con la mia Yamaha R1 a Misano: avevo provato anche il giorno prima, ma la pioggia mi aveva fermato dopo qualche giro. Ieri sono riuscito a completare 20 giri e trovare le risposte che stavo cercando.  Alla fine il test è stato positivo  e ringrazio il dottor Lucidi e il suo staff che mi hanno aiutato a trovare le soluzioni migliori per sentire il minimo dolore possibile nella mia gamba durante la guida. Ovviamente alla fine del test ho avuto un po’ di dolore, ma questa mattina  sono andato dal dottor Pascarella per un controllo medico, e ne è uscito un risultato positivo. Alla fine ho deciso di partire per Aragon e cercherò di guidare la mia M1 nel fine settimana. Se sarò riconosciuto idoneo a correre, avrò la risposta definitiva dopo le Libere 1 perchè la guida della M1 rappresenta una sfida maggiore”.

Valentino Rossi è rimasto coinvolto nell’incidente in questione lo scorso 31 agosto mentre si trovava a bordo di una Enduro per una sessione di allenamento. Immediatamente venne operato per la frattura della tibia e del perone della gamba destra e per lui i tempi di recupero vennero stimati in oltre un mese. Ma il Dottore ha stupito tutti con un recupero lampo che adesso potrebbe permettergli di essere in pista già domenica ad Aragon

  •   
  •  
  •  
  •