F1, Le dichiarazioni di Vettel, Raikkonen e Arrivabene dopo il Gp degli Stati Uniti

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

VettelIl Gran Premio degli Stati Uniti ha emesso il suo verdetto: è Lewis Hamilton il re di questo Gp. Il britannico vince ufficialmente il titolo mondiale dei costruttori, ma non può mettere ancora la parola fine sul discorso mondiale piloti. Infatti, ci sono ancora 75 punti a disposizione e matematicamente i giochi sono ancora aperti.
Una situazione che si presenta difficile però per la Ferrari, che con Sebastian Vettel sta cercando di compiere un’ardua impresa. Il tedesco è stato protagonista di un’ottima gara e verso la fine della corsa ha ottenuto la seconda posizione, grazie ad un ordine di scuderia. Infatti, in quel momento Kimi Raikkonen si trovava alle spalle di Hamilton, ma ha dovuto cedere la sua posizione per ordine del team.

F1, le dichiarazioni di Vettel

Ecco le dichiarazioni del tedesco al termine della gara di Vettel: “Sono partito bene, eravamo veloci, ho cercato di fermarlo ma Lewis era troppo veloce, la differenza nel passo era evidente. Ho faticato un po’, mi sono fermato presto, ho gestito la gara ma sentivo che le gomme non andavano bene, così abbiamo deciso di cambiare. Siamo riusciti a salire sul podio con entrambe le macchine, il sorpasso su Bottas è stato particolare perché sono passato tra due macchine. Nel complesso però non è il risultato che volevamo”.
Vettel ha poi aggiunto: “La strategia Mercedes non è stata una grande sorpresa. Avevano un passo impossibile per tutti gli altri. Bravi loro e bravi noi della Ferrari per il doppio podio che è un buon risultato”.

F1, le dichiarazioni di Raikkonen

Anche il finlandese Raikkonen ha detto la sua sulla prestazione del Gp degli Stati Uniti. “Sinceramente quando sono arrivato ai box dopo la gara ero veramente deluso, perché credevo che il mio terzo posto fosse ormai un lontano ricordo. Poi, grazie al problema che ho avuto con Max Verstappen, ed alla sua penalizzazione, sono tornato avanti di una posizione e credo che sia stato giusto così. È stata una bella gara, su un tracciato che favorisce i sorpassi e la battaglia. Non potevo fare meglio”, ha affermato Kimi Raikkonen.

F1, le dichiarazioni di Arrivabene

A parlare del doppio podio della Ferrari è stato anche Arrivabene che ha così commentato, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, la decisione dei commissari di dare una penalità a Verstappen e far sì che Raikkonen mantenesse il terzo gradino del podio: “C’è un regolamento e se esci con le quattro ruote devi essere penalizzato. Con un lottatore come Kimi mi pareva strano che l’avesse lasciato passare  così facilmente”.
Arrivabene ha così concluso parlando dei suoi due piloti: “Sono molto contento di loro. Come sempre e come dimostrato in questa gara, tutti i ragazzi lotteranno fino all’ultima gara, all’ultimo giro, all’ultimo punto”.

Non resta che attendere dunque gli ultimi Gran Premi per vedere come andrà a finire la sfida tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. Ci sarà ancora uno spiraglio per la scuderia di Maranello di invertire la rotta, compiere un’impresa e festeggiare un titolo mondiale che manca ormai da troppi anni?

  •   
  •  
  •  
  •