F1, ufficiale: Palmer lascia la Renault dal Gp di Austin!

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

La notizia era nell’aria già da diversi mesi quando, nel paddock della Renault, circolava la voce che il team Francese voleva impiegare subito Carlos Sainz Jr dal Gp della Malesia al posto di Palmer.
Scatta il valzer dei piloti dal Gp di Austin. Adesso è ufficiale: il pilota Inglese, infatti, domani correrà l’ultimo Gp a bordo della Renault e dalla prossima gara, che si svolgerà ad in Texas, lascerà il suo sedile a Carlos Sainz Jr. Sainz, come da lui stesso dichiarato, in questi mesi ha avuto molti problemi con la Toro Rosso cosa che lo ha portato a lasciare definitivamente il team Italiano e cercarsi una nuova scuderia. Dall’altra parte, la Renault, non era soddisfatta di Joylon Palmer: il pilota inglese non è riuscito, in più occasioni, ad andare a punti nonostante Hulkenberg ottenesse risultati più incoraggianti e la scuderia Francese ha deciso di non confermarlo per la prossima stagione. Sainz ha colto l’occasione e, prima del week-end della Malesia, è riuscito ad ottenere l’accordo e adesso il suo passaggio alla Renault diventa ufficiale.
Sedile vuoto in Toro Rosso? Il pilota spagnolo lascia un sedile vuoto che, dal prossimo Gp, verrà preso da Daniil Kvyat. Il pilota russo, prima di Sepang, ha lasciato spazio al giovane Gasly: la decisione è stata effettuata perchè la scuderia di Faenza voleva testare il giovane pilota prima della prossima stagione e, ora che Sainz è andato via, si formerà la coppia che prenderà il via anche la prossima stagione in Formula 1.
Futuro incerto, invece, per Joylon Palmer. Adesso che non sarà più un pilota Renault, Joylon Palmer dovrà guardare anche al futuro perchè posti in F1 sono davvero pochi. Il futuro del pilota inglese, al momento, è incerto ma possono sorgere varie opzioni. La Williams, a fine stagione, si ritroverà con un sedile vuoto che verrà lasciato da Felipe Massa ed è già partito il casting per sostituirlo e i candidati principali sono due al momento Paul di Resta e Robert Kubica: i due piloti, infatti, faranno dei test valutativi a Budapest per la scuderia britannica. Le alternative, per Joylon, sono davvero poche ma solo nelle prossime settimane si avranno più dettagli sul suo futuro e sulla possibilità di continuare la sua esperienza in F1.

  •   
  •  
  •  
  •