MotoGp Australia, Marquez vince e ipoteca il titolo? Dovizioso 13°

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


A Phillip Island vince Marquez. Sesta vittoria stagionale, questa forse la più importante. Il suo rivale nella lotta al titolo Dovizioso è solo 13°. Marc mette una seria ipoteca sul mondiale. Alle spalle dello spagnolo un bel ritorno, Valentino Rossi, splendido secondo davanti a Vinales. Buona prova anche di Zarco, Crutcholw e Iannone subito dopo le posizioni del podio. Lontano e quasi tagliato fuori dalla lotta al titolo c’è Dovizioso. 11° in qualifica e addirittura peggio, 13° in gara.


MotoGp Australia, la gara.

Nessuno scherzo metereologico a Phillip Island. La giornata è soleggiata e l’interrogativo che si pongono i piloti è sempre quello della gomma da usare. La partenza vede un bel gruppetto portarsi al comando e fare a sportellate. Scatta come un fulmine Miller prima, poi è Rossi ad andare al comando. Marquez lotta, è sempre lì che controlla e valuta la situazione. Lascia sfogare gli avversarsi, il suo, Dovizioso, non c’è. Sa che non ha bisogno di strafare. La battaglia resta avvincente sino alla fine, anche Vinales sente il profumo del primo posto per qualche giro ma poi deve arrendersi. Quando il 93 della Honda decide che è il momento di andare a prendersi vittoria e un bel pezzo di titolo non ce n’è più per nessuno. A quattro giri dal termine Marc passa al comando. Agevolato anche dalla lotta alle sue spalle prende un piccolo vantaggio che in ottica mondiale significa primo posto e +33 sul sempre lontanissimo Andrea Dovizioso. Alle spalle del vincitore riappare col sorriso Rossi, incredibile lottatore che vince la guerra tra i mortali per il secondo posto. Terza l’altra Yamaha di Vinales.

MotoGp Australia, Dovizioso saluta i sogni iridati?

13° sul traguardo. Andrea Dovizioso si arrende, forse definitivamente, allo strapotere di Marquez. Il forlivese incappa in un week-end nero, nerissimo. 11° in qualifica, addirittura peggio in gara. Abbandona le speranze mondiali già all’avvio. Il dritto al secondo giro lo porta nelle ultime posizioni, è 20°. Troppo distante per credere in una rimonta. Recupera qualche posizione, ma Dovi oggi non c’è. Chiude in volata la gara, perdendo altre due posizioni. Giornata no, capita. Peccato.

MotoGp la classifica

Con la vittoria australiana, Marquez mette le mani sul titolo. 269 punti contro i 236 del rivale. +33 il vantaggio nei confronti della Ducati di Dovizioso. Con due sole gare da disputare, Malesia e Valencia, i giochi non sono del tutto chiusi ma quasi. La Honda 93 può vincere già nella prossima uscita, ma chissà che l’orgoglio ducatista non regali qualche sorpresa.
A contendersi il terzo posto del mondiale ci sono le due Yamaha, con Vinales (219) davanti a Rossi (188).

  •   
  •  
  •  
  •