Vettel, il tedesco parla di Marchionne e del suo futuro

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vettel
Per Sebastian Vettel la stagione 2017 poteva essere quella del riscatto, quella della consacrazione e della conquista del tanto ambito e atteso titolo mondiale, invece tra ritiri e problemi alla vettura, il tedesco ora è costretto a rincorrere la Mercedes e a dare, seppur ancora non ufficialmente, l’addio al possibile trionfo.  Servirà infatti una grande impresa per ribaltare la situazione, quando mancano alla conclusione del mondiale solo quattro Gran Premi.

Per riuscire nella rimonta però anche Hamilton, alla guida della classifica piloti, dovrebbe incappare in qualche giornata no: “Non lo auguro a nessuno, ma quello che è capitato a noi può succedere anche ad altri. Fa parte delle gare. Non credo in fortuna o sfortuna, in generale, ma per noi le cose non hanno girato a favore”, ha dichiarato Vettel al riguardo. La Ferrari, dopo questi intoppi, è stata più volte messa in discussione, ma al riguardo Vettel è intervenuto per difendere l’operato del presidente Sergio Marchionne, che sempre si è prodigato per sviluppare la monoposto e renderla competitiva per ogni campionato.
“Le persone tendono a fare un po’ troppo rumore intorno alle sue parole, ma quello che dice è molto semplice ed ha ragione. Le stesse cose che dice alla stampa, le dice all’interno della squadra. Lui ha una connessione molto forte con noi, è molto coinvolto, è un uomo intelligente. Quando vede quello che sta succedendo, sa cosa è sbagliato e così via. Non credo che ci metta pressione. La sua può suonare come pressione solo per come vengono riportati i suoi pensieri”, ha affermato Sebastian Vettel, come riportato da Autosport.

Mondiali F1: Vettel, la speranza regna sovrana

Vettel è più determinato che mai, per giocarsi tutte le possibilità che restano in questi ultimi 4 Gran Premi. “Io non credo nella fortuna in generale, come principio, ma sicuramente le cose non sono andate lisce. Quello che è accaduto a noi può succedere anche ad altri, spero nessuno, ma fa parte delle corse. Diciamo che è abbastanza raro concludere la stagione senza ritiri. Averne anche due, tre o di più non è una cosa buona”, ha affermato il pilota della rossa.

Vettel è stato intervistato anche dal mensile Playboy, dove si è espresso sul suo futuro e un eventuale ritiro dalle corse. “Sono quello che sono e mi piace quello che faccio. Penso che chiunque si sia seduto nell’abitacolo di una Ferrari, abbia sentito che è un momento speciale”, ha affermato Vettel. Il tedesco ha poi proseguito: “Cambiare team? Non lo so, prima devo diventare campione con la Ferrari. Non ci ho ancora pensato, la vedo come una decisione molto grossa, non qualcosa di spontaneo. Pensate a Rosberg: ora lo vedo che corre da un appuntamento all’altro. Io, invece, quando ho una domenica libera resto seduto sul divano”.

I tifosi del tedesco Sebastian Vettel possono stare quindi tranquilli. Il pilota della scudera di Maranello, al momento non ha nessuna intenzione di arrendersi ed è pronto a regalare a tutti gli appassionati di Formula Uno, della Ferrari e a tutti i suoi tifosi, ancora grandi emozioni.

  •   
  •  
  •  
  •