Ferrari, Vettel: “Il momento peggiore è stato a Baku”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Vettel: "a Baku il momento peggiore"
Sebastian Vettel in occasione del Galà organizzato dalla FIA a Parigi si è lasciato a qualche dichiarazione sulla stagione appena trascorsa. A chi gli chiedeva quale fosse stato il momento peggiore della stagione, così ha risposto Vettel: “Il momento peggiore è stato a Baku, ho rovinato tutto con qualcosa di non necessario”. Infatti in quell’occasione Sebastian Vettel si rese protagonista di un vero e proprio “fallo di reazione” dando una “ruotata” ad Hamilton che in quel frangente, una volta rientrata la safety car, rallentò moltissimo, forse troppi per il pilota della Ferrari, affinché potesse permettere ai restanti piloti di ricompattarsi per poi ripartire, provocando però il tamponamento di Vettel ai suoi danni e la sua successiva reazione (che costò al pilota tedesco 10″ di penalità). Il pilota della Ferrari ha continuato poi facendo il paragone con gli altri momenti difficili vissuti in stagione e affrontati con uno spirito differente: “in altre gare come a Singapore o in Giappone è stata diverso, dal mio punto di vista fa anche parte delle corse. A Singapore già Domenica sera pensavo a mettermi tutto alle spalle, lo stesso in Giappone. Si dice che non puoi afferrare ciò che non è nelle tue mani, quindi quando è così devi andare avanti. Nella vita la maggior parte delle volte devi affrontare problemi che derivano da quello che hai fatto, non da quello che hanno fatto gli altri”.

In conclusione, Vettel nei giorni scorsi aveva rilasciato un’intervista al quotidiano svizzero Blick durante la quale ha espresso parole non propriamente confortanti per la Formula E: “Il mio futuro non sarà lì. È vero che ora è molto popolare in tutto il mondo. Ma chiunque si identifica con il motorsport e con il mondo delle corse non può emozionarsi con la Formula E. Soprattutto poi le macchine non sono molto veloci. Molti piloti che gareggiano in quella categoria mi hanno detto che guidare quelle monoposto non è molto entusiasmante”.

  •   
  •  
  •  
  •