Ferrari, Leclerc: “Bellissima sensazione essere in pole”

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui


Le qualifiche del gran premio dell’Azerbaijan si sono concluse con la pole position di Charles Leclerc. Il monegasco ha ottenuto la seconda pole  consecutiva dopo il gp di Montecarlo. Il suo compagno di squadra, Carlos Sainz, partirà in quinta posizione a causa di un incidente occorso mentre provava a migliore il suo tempo in Q3. Nonostante la delusione per l’incidente, è evidente che la Ferrari sia andata meglio di quanto previsto.

Ferrari, Leclerc: “Contento, ma domani sarà difficile”

Leclerc ha effettuato un giro molto buono e ha beneficiato anche della scia di Lewis Hamilton. Il tempo della pole, 1’41″218, è stato registrato nel primo tentativo. Poi, la red flag ha interrotto il secondo tentativo in cui il pilota Ferrari si stava migliorando. A detta dei piloti la monoposto si è comportata decisamente meglio del previsto, ma domani la gara sarà comunque impegnativa. Infatti, nel long run del venerdì la Ferrari ha mostrato di non avere il passo gara della Mercedes o della Red Bull.
Il poleman è stato intervistato da Johnny Herbert per la regia internazionale e si è così espresso:

“Pensavo che fosse un giro un po’ “schifoso” perché in due o tre curve ho commesso degli errori. Poi, però, ho avuto una grande scia da Lewis Hamilton nell’ultimo settore e questo mi ha aiutato un pochino. Nel complesso pensavo che sarei stato più o meno lì per la pole anche senza la scia. Non mi aspettavo che fossimo così competitivi come oggi. Stavo ancora migliorando prima della red flag ma va bene così. Un’altra pole, sono molto felice. Spero che Carlos stia bene dopo l’incidente. E’ una bellissima sensazione essere in pole, ma d’altro canto c’è di nuovo una bandiera rossa spero di poter fare un’altra pole in futuro in una situazione normale. La gara di domani? La macchina ci ha dato buone sensazioni, ma credo che Mercedes e Red Bull abbiano qualcosa in più rispetto a noi soprattutto in gara quindi sarà molto difficile. Qui non è Monaco e si può superare, ma cercherò di fare il miglior lavoro possibile e spero di mantenere la prima posizione. Però, sarà complicato”.

  •   
  •  
  •  
  •