F1, Red Bull dichiarata colpevole di una “violazione minore” del budget cup: ecco cosa rischia

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Dopo il rinvio dello scorso 5 ottobre, la Fia si è pronunciata sul caso budget cup con protagonista la Red Bull anche se non ha ancora annunciato le sanzioni. La scuderia di Milton Keynes è stata dichiarata colpevole di una “minore” violazione e procedurale e di spesa eccessiva del budget cup. In poche parole, per il 2021 il limite era di 145 milioni di dollari (escluse le attività di marketing, gli stipendi dei piloti e le loro spese di viaggio, gli stipendi dei tre membri più importanti del team, più altre voci minori piuttosto specifiche e complesse) e il tetto per “violazione minore” è del budget cup è del 5%, ovvero 7,25 mln di dollari. L’altra scuderia protagonista è l’Aston Martin ed è accusata di violazione procedurale del budget cup. Ecco di seguito il comunicato integrale della Fia e le eventuali sanzioni previste per la violazione minore del budget cup.

Il comunicato integrale della Fia

Ecco di seguito il comunicato integrale Fia relativo al caso budget cup della stagione 2021:

“La revisione della Documentazione di rendicontazione presentata è stata un processo intenso e completo e tutti i Concorrenti hanno fornito il loro pieno sostegno nel fornire le informazioni necessarie per valutare la loro situazione finanziaria durante questo primo anno del Regolamento finanziario. L’amministrazione FIA ​​Cost Cap rileva che tutti i concorrenti hanno agito in ogni momento in uno spirito di buona fede e cooperazione durante tutto il processo. La FIA rileva inoltre che rispetto a questo primo anno di applicazione del Regolamento Finanziario l’intervento della FIA Cost Cap Administration si è limitato alla revisione delle istanze avanzate dai Concorrenti e che non sono state avviate indagini formali complete. La FIA Cost Cap Administration sta attualmente determinando la linea di condotta appropriata da intraprendere ai sensi del Regolamento finanziario nei confronti di Aston Martin e Red Bull e ulteriori informazioni saranno comunicate in conformità con il Regolamento“.

Le eventuali sanzioni previste per “violazione minore” del budget cup

Le infrazioni lievi legate alla violazione minore del budget cup, ovvero fino al massimo del 5%, sono le seguenti:

  • Reprimenda;
  • Multa;
  • Riduzione punti campionati piloti;
  • Riduzione punti campionato costruttori;
  • Sospensione da una o più sessioni (tranne la gara);
  • Limitazione test;
  • Riduzione budget cup.
  •   
  •  
  •  
  •