F1 2015: addio al Gp di Germania?

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

ecclestone

Il calendario del Mondiale F1 presenta tradizionalmente 20 Gp, ma anche quest’anno pare concreto il rischio che il numero possa scendere a 19 a campionato in corso: a essere in forte dubbio quest’anno il Gp di Germania, che ancora non è riuscito a risolvere la disputa contrattuale tra i circuiti del Nurburgring e quello di Hockenheim.

Inizialmente assegnato al Nurburgring, seguendo la tradizionale alternanza con Hockenheim (che aveva ospitato l’edizione 2014), la settimana scorsa l’edizione 2015 della corsa era stata assegnata di nuovo, proprio ad Hockenheim per “problemi tecnici” legati all’organizzazione del circuito a Nurburgring.

In queste ore Bernie Ecclestone, Capo Supremo del Circuito F1, ha voluto fare il punto della questione parlando ai microfoni di Sky Sport Uk.

Intervistato dai britannici di sull’argomento, Ecclestone è parso alquanto pessimista sulle possibilità di trovare un accordo con Hockenheim e a domanda sulla questione ha risposto:

“Per il momento non abbiamo raggiunto ancora un accordo, quindi chi parla tedesco dovrà accontentarsi della gara in Austria perché a quanto pare nessuno dei due circuiti in lizza possiede il denaro necessario per organizzarla. Purtroppo poi nel 2014 abbiamo assistito ad un evento con davvero pochi spettatori, qualcosa di cui onestamente non ho capito il motivo visto che avevano da tifare Vettel e la Mercedes”.

Ha poi proseguito Ecclestone cercando una spiegazione alla disaffezione del pubblico tedesco alle gare del Mondiale F1:

“Onestamente non so, questa cosa mi sorprende.Forse al popolo tedesco piaceva supportare Schumacher ed ora che non c’è più Michael si sta rivelando molto meno racing”.

Insomma, dopo il palleggio delle ultime settimane sulla location da utilizzare tra Nurburgring e Hockenheim, quest’anno, per la prima volta dal 1960, la Germania corre il serio rischio di non ospitare alcun gran premio di F1.

  •   
  •  
  •  
  •