F1, Monza Francesco Ferri annuncia: “Andrà avanti anche senza la Formula 1”

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

circuito Monza

Anche senza la F1, l’autodromo di Monza continuerà ad esistere e portare avanti le sue attività. A ribadire questa volontà è Francesco Ferri, il presidente della Sias, la società milanese dell’Aci che si preoccupa della gestione del circuito di Monza. Le dichiarazioni di Ferri fanno riferimento alla possibilità che il circuito non venga più inserito nella lista per le gare Mondiali di Formula 1, ma non per questo il presidente intende arrestare le attività dell’autodromo:”Il 2017 arriverà comunque, con o senza Bernie Ecclestone. Se non otterremo il prolungamento del contratto per il Gp che ci scade il prossimo anno, abbiamo predisposto un “Piano B” con il mantenimento della pista, di un certo numero di gare e lo sviluppo di attività complementari alle corse“. Infatti, Ferri illustra le strategie per gli anni a venire e punta molto sull’avvenimento clou del 2015 a Milano, l’Expo: “Per il 2015 l’autodromo scommetterà molto su Expo” e spiega in cosa consiste il “Piano B”: “Appena riprenderà la bella stagione trasformeremo l’autodromo in una struttura che ospiterà numerosi eventi, un luogo adatto alle famiglie e ai turisti che potranno trascorrere una giornata intera tra pista, paddock e Parco“. A tal proposito, per febbraio è prevista la presentazione del piano di rilancio della pista, un insieme di interventi finanziari, strutturali e di promozione, che possano agevolare un rinnovo delle attività nell’autodromo di Monza. Ovviamente, però, Ferri spera nel tutto esaurito in occasione del Gp di Formula 1 il 6 settembre; inoltre, il presidente afferma di voler presentare a maggio un’offerta al patron del circus, Bernie Ecclestone, per calmierare i prezzi esorbitanti (20 milioni di euro) richiesti ogni anno per le gare e che possa soddisfare tutti i protagonisti.

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: