F1: Button-Mclaren, siamo ai saluti ?

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

 

 

 

McLaren Alonso Button

Ormai la voce circola già da parecchio tempo e nelle ultime ore sta diventando sempre più insistente: il matrimonio tra Button e la Mclaren è destinato a finire. Infatti, pare che il pilota inglese non rientri più nei piani del duo Mclaren-Honda. A dire il vero, il campione del mondo del 2009 già quest’anno ha rischiato di restare a piedi, infatti lo stesso Ron Dennis era fortmentente intenzionato ad affidare la vettura 2015( insieme a quella del 2004 la peggiore vettura che il team di Woking abbia mai progettato), a Kevin Magnussen, sacrificando il “povero” Jenson. Tuttavia, soprattutto su pressione degli altri azionisti, anche Ron Dennis cambiò idea. Purtroppo l’esperienza di Button alla Mclaren rischia di concludersi nel peggiore dei modi, dato che difficilmente il team inglese potrà ottenere qualche risultato di rilievo in quest’ultima parte della stagione.

Ricordiamo che Il baronetto inglese giunse in Mclaren nel 2010, ottenendo il primo anno importanti risultati, tra cui due vittorie ottenute sotto la pioggia in Australia e Cina. L’anno dopo Jenson si prese il lusso di “bastonare” l’allora compagno di squadra Lewis Hamilton, terminando il campionato in seconda posizione con 270 punti e 43 punti di vantaggio sul compagno di squadra, il tutto condito da 3 vittorie, 4 secondi posti e 5 terzi posti. Questa è stata sicuramente la sua migliore stagione. Nel 2012 qualche incertezza di troppo non permise a Button di lottare per il titolo, anche se riuscì comunque ad ottenere 3 vittorie, l’ultima nel Gran Premio del Brasile, che ad oggi rappresenta l’ultimo successo in Formula 1 del team di Woking. Purtroppo le ultime stagioni, complici anche delle macchine poco competitive, sono state deludenti, basti pensare che ha ottenuto solo un podio, alla prima gara in Australia del 2014, e poi il vuoto. Nonostante tutto, l’inglese ha sempre “sconfitto” i suoi compagni di squadra, prima Perez, poi Magnussen; inoltre quest’anno ha portato punti al proprio team prima di Alonso. Per la sua sostituzione si fa il nome di Stoofel Vandoorne, pilota belga nel giro della Mclaren che quest’anno sta letteralmente dominando il campionato di GP2, avendo ottenuto 4 vittorie in 4 gare.

  •   
  •  
  •  
  •