Ferrari pronta per il post-Iceman? In pole Daniel Ricciardo

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

Dopo Sebastian Vettel il team Red Bull rischia di veder andare via anche il suo nuovo pupillo Daniel Ricciardo, che in più occasioni ha mostrato il suo malumore in merito ai risultati della scuderia in questa stagione tanto che negli ultimi tempi si rincorrono voci di un suo possibile trasferimento in Ferrari, dove Ricciardo sembrerebbe destinato ad occupare il posto di Kimi Raikkonen.
RAIKKONEN-FERRARI: PROVE DI DIVORZIO?
Intanto Raikkonen, durante il programma televisivo britannico “F1 Show” , ha parlato della sua situazione contrattuale in Ferrari, facendo riferimento alle affermazioni di Sergio Marchionne e Maurizio Arrivabene, che hanno recentemente dichiarato che il futuro del pilota finlandese risiede sostanzialmente nelle sue mani, ossia nel suo rendimento in pista:“Non sempre le cose sono nelle nostre mani. Hanno l’opzione di estendere il contratto per un altro anno e tocca a loro decidere, sia che firmi, sia che non firmi.”
Il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene ha comunque precisato che non c’è nessuna fretta di annunciare la line-up per il 2016: la priorità per la scuderia di Maranello parrebbe quella di rinnovare con Raikkonen, ma altre opzioni iniziano ad essere prese in considerazione.

IPOTESI RICCIARDO
Tra i nomi più gettonati per sostituire in caso di partenza Kimi Raikkonen alla guida di una rossa la prossima stagione ci sarebbe proprio il talentuoso Ricciardo che, da parte sua, non ha mai nascosto il fascino che la Ferrari ha su di lui. Esattamente come la Red Bull, che continua a esaminare la sua permanenza in F1 dopo un avvio di stagione piuttosto difficile, anche Daniel Ricciardo afferma di non poter escludere del tutto la possibilità di lasciare la sua attuale scuderia a fine stagione: “Basilarmente, quello che voglio è vincere – ha detto Ricciardo – e ho molta frustrazione quest’anno per questo: non siamo in grado di farlo, e come pilota è davvero l’unica cosa che desidero”. A questo punto della carriera essendo giovane e affamato, sento di avere un grande potenziale. I contratti? C’è questo, c’è quello: mica è così facile dire ‘Sì , andrò alla Ferrari, e basta ‘. Ci sono delle cose in essere e da quello che capisco dei contratti non è così probabile che io possa uscirne. Allo stesso tempo sento che la Red Bull può fare un cambiamento per il prossimo anno e tornare a lottare lì davanti: abbiamo ancora gli ingredienti giusti per farlo. Tornando alla Ferrari, è ovviamente bello essere seguiti da una squadra del genere. Lo prendo come un complimento, vedremo cosa succede.” 
Ipotesi e congetture per ora, ma ciò che è certo e che quello della Ferrari è certamente uno dei sedili più ambiti dai maggiori piloti F1, e nel frattempo le certezze sul rinnovo di Raikkonen diventano più fragili ad ogni errore di Iceman.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: