Formula 1: Raikkonen critica la F1

Pubblicato il autore: Andrea Russo Segui

raikkonen_1

Intervistato da espn.co.uk, Kimi Raikkonen rilascia dichiarazioni al veleno contro la Formula 1. Senza remore, infatti, Raikkonen critica la F1 degli ultimi anni, dichiarando che era più avvincente e stimolante al tempo del suo debutto, nell’ormai lontano 2001.

Iceman si augura un ritorno al passato e afferma con decisione: “era meglio sia per quanto riguarda le monoposto, che erano più veloci, sia per le gomme. Si poteva superare senza l’ausilio di bottoni e spremere l’auto al massimo non dovendosi preoccupare di preservare benzina o altro. Per questo bisognerebbe intervenire per riportare il nostro sport a quei livelli”. Il pilota finlandese, quindi, vorrebbe meno tecnologia e più sportellate, come ormai non accade da tempo. Poi, Kimi si sofferma sulla situazione attuale della Ferrari, manifestando, sempre con la sua consueta freddezza, ottimismo, anche perché, fa notare il pilota, la Ferrari è migliorata enormemente ed è superiore alla maggior parte dei team che concorrono nel campionato automobilistico, tuttavia non è stato possibile ancora colmare le distanze dalle Mercedes. Pertanto, un Raikkonen realista ammette che, seppur si vorrebbe vincere già da quest’anno, “al momento dobbiamo accontentarci del secondo/terzo posto”, consci però che bisogna insistere nel seguire questa strada.

Intervistato, infine, sul fatto che potrebbe essere sostituito a vantaggio di Bottas, il prossimo anno, e, di conseguenza, rimanere senza una monoposto, il glaciale finlandese ha risposto con un secco “non ci penso”. Raikkonen, infatti, che critica la F1 attuale, sta comunque onorando al massimo il suo impegno con la scuderia del cavallino, facendo del suo meglio gara dopo gara, e, se l’anno prossimo la Ferrari deciderà ufficialmente di non confermarlo, il pilota finlandese non farà drammi e uscirà di scena senza fare troppo rumore, com’è sua abitudine.

  •   
  •  
  •  
  •