F1: disavventura per Button

Pubblicato il autore: Andrea Russo Segui

jenson-button-mclaren

Dopo i fasti e le vittorie del passato, sembra che Button sia perseguitato dalla sfortuna. I problemi e le disavventure per Jenson Button, infatti, non si limiterebbero solo ai tracciati di Formula 1. Il pilota inglese della McLaren, mentre stava trascorrendo una vacanza a Saint-Tropez in compagnia della moglie, Jessica Michibata, è stato oggetto delle attenzioni di alcuni ladri. Una disavventura per Button che pare sia avvenuta lunedì scorso, secondo quanto rivelato da una fonte autorizzata a diffondere la notizia dallo stesso pilota. Jenson e Jessica si trovavano, insieme a degli amici, in una villa sulla Costa Azzurra, quando, inaspettatamente sono stati rapinati. La fonte vicina al pilota ha dichiarato che “due uomini sono entrati nella proprietà dopo avere narcotizzato gli ospiti con gas introdotti attraverso il sistema d’aria condizionata”. La coppia si è subito rivolta alla polizia del luogo, che però ha potuto fare ben poco, ammettendo che narcotizzare i più abbienti allo scopo di rapinarli è un fenomeno che sta diventando sempre più frequente in località turistiche ed esclusive come Saint-Tropez.

Nonostante la disavventura per Button e la sua compagna, fortunatamente non ci sono stati feriti, anche se, nella rapina, i due uomini si sarebbero impossessati dell’anello di fidanzamento, cosa che ha fatto andare su tutte le furie un Jenson Button già furente e sotto shock per quanto avvenuto. Ma non è ancora tutto. Infatti, l’anello di fidanzamento sarebbe solo la ciliegina sulla torta, dal momento che i ladri, con il colpo effettuato nella villa affittata da Button, hanno portato via un bottino molto sostanzioso, per l’ammontare di circa quattrocentoventisei mila euro, cifra questa riferita dal quotidiano inglese The Sun. Periodo nerissimo, quindi, per il pilota inglese. Si potrebbe dire che le cose non possono che andare meglio, anche se pare che al peggio non ci sia mai fine.

  •   
  •  
  •  
  •