Formula 1, Gp di Singapore: sorpresa nelle libere

Pubblicato il autore: Andrea Russo Segui

Singapore F1 GP Auto Racing

Nel turno 1 di prove libere del Gp di Singapore Rosberg aveva illuso tutti, risultando il più veloce davanti a Hamilton, ma Red Bull e Ferrari non erano lontane. A Marina Bay il tedesco Nico Rosberg della Mercedes aveva fatto registrare il tempo di 1’47″995, ed era stato l’unico piota a scendere sotto l’1’48”. La Mercedes, come al solito, era riuscita a firmare un’altra doppietta: al tedesco, infatti, seguiva Lewis Hamilton, secondo a tre decimi. Le Ferrari aveva concluso in quarta e in quinta posizione, rispettivamente con Vettel e Raikkonen, con la speranza del possibile podio, data la vicinanza delle Rosse al leader del mondiale. Undicesima la McLaren di Alonso, mentre chiudeva il gruppo il giovane Alexander Rossi, sostituto di Merhi sulla Manor-Marussia, uscita di strada terminata, per fortuna senza conseguenze, contro il guard-rail.

Nel turno 2 di prove, c’è stata, invece una sorpresa alle libere di Singapore. Infatti, insolitamente non ci sono né le Frecce d’Argento delle Mercedes né le Rosse della Ferrari davanti a tutti, bensì le Red Bull, con Daniil Kvyat che ha fatto registrare il miglior tempo di 1’46″142, piazzandosi davanti a tutti. Successo a sorpresa anche per il compagno di scuderia, Ricciardo che è riuscito a piazzarsi terzo. In mezzo alle Red Bull si è inserita la Ferrari di Raikkonen, che si piazza in seconda posizione a 39 millesimi dalle Red Bull. L’altra Ferrari, quella di Vettel, si piazza al quinto posto, Alonso si migliora, ottenendo un buon ottavo posto con la McLaren, mentre le Mercedes, con Hamilton e Rosberg, che tanto avevano brillato nelle prime prove libere, hanno concluso rispettivamente in quarta e settima posizione. Senza dubbio, quindi c’è stata un’ inaspettata sorpresa alle libere di Singapore, con le Red Bull, che già avevano fatto capire di essere veloci nel primo turno di libere, che hanno spiazzato tutti, piazzandosi in prima e in terza posizione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Formula 1, dove vedere il GP Bahrain: diretta tv e streaming