F1, Jenson Button: “Ho pensato al ritiro. Hamilton? Nessuno lo conosce”

Pubblicato il autore: Jessica C

alasan-button-tetap-balapan-di-f1-musim-depan-196326-1A pochi giorni dalla fine del campionato Formula 1, il pilota McLaren-Honda,  Jenson Button, ai microfoni di Sky Sports F1, ha dichiarato di aver seriamente considerato l’ipotesi di appendere il casco al chiodo dopo una stagione sofferta e deludente con una vettura non performante e che ha quasi sempre relegato l’inglese e il compagno di squadra, Fernando Alonso alle ultime posizioni.

Ma Button, è stato persuaso dalla McLaren a restare per un’altra stagione, nonostante l’idea del ritiro non è mai andata via dalla mente.

L’anno scorso non ero sicuro se avrei continuato, ma non per scelta mia. Mentre quest’anno era completamente una mia scelta, quello è stato il momento in cui ho pensato: “Non sono sicuro che voglio fare ancora questo, ed essere dove sono. Ovviamente, se il prossimo anno saremo ancora nello stesso punto non sarà più divertente“.

Tuttavia, Jenson Button ha detto che questa scelta dettata dal cuore è stata decisa principalmente per l’insistenza del team, in particolare di Ron Dennis. Il campione del mondo 2009, ha aggiunto che è rassicurato dal programma per il prossimo anno.

Leggi anche:  Formula 1, dove vedere Gp Giappone in tv e in streaming gratis: orari TV8 e Sky Sport

Ho passato molto tempo con gli ingegneri e i tecnici dell’aerodinamica, ho parlato di più con Ron nei mesi in cui ero ancora indeciso su cosa fare nel futuro”.

C’è un ottimo rapporto qui, e abbiamo pensato a molte idee per il prossimo anno, ho parlato con loro e sembra che abbiano trovato la giusta direzione; anche con Honda”.

Questo mi rende molto emozionato e motivato per il prossimo anno, sapendo che ci saranno dei grandi miglioramenti all’orizzonte e di cui abbiamo un forte bisogno”.

Quella 2015 non è stata l’unica stagione negativa per Button. Infatti anche nel 2007 e nel 2008 (sempre al volante di una Honda) ha trovato molte difficoltà.
Mentre per la McLaren è il primo anno negativo dopo il 1980 e in tre stagioni non ha portato a casa la vittoria.

Leggi anche:  Formula 1, dove vedere Gp Giappone in tv e in streaming gratis: orari TV8 e Sky Sport

Per il 2016 dunque l’obiettivo è riscatto, anche se non sarà facile visto il dominio Mercedes che quest’anno ha vinto sia il mondiale piloti con Lewis Hamilton, che il titolo costruttori. Proprio sul campione del mondo, qualche giorno fa e sempre ai microfoni di Sky Sports, Jenson Button aveva confessato che nessuno all’interno del paddock conosce Lewis poichè non è solito interagire con gli altri piloti. Eppure i due sono stati compagni di squadra per ben tre anni!

“In termini di Lewis come persona non lo conosco benissimo e non credo che ci sia un pilota che lo conosca perfettamente. E’ una persona piuttosto riservata, ogni volta che parliamo lui è molto gentile, amichevole, come dovrebbe essere. Stiamo facendo la stessa cosa e siamo sull’apice di quello che amiamo”.

Ha fatto molto discutere un episodio avvenuto nell’ultima gara della stagione ad Abu Dhabi. Nel giro di onore in cui tutti i piloti salutano insieme i tifosi a bordo di un camion, Hamilton è stato in disparte.
Nonostante questo però, Jenson Button ritiene che il mondiale vinto quest’anno da Lewis sia stato il più bello della sua carriera:

Leggi anche:  Formula 1, dove vedere Gp Giappone in tv e in streaming gratis: orari TV8 e Sky Sport

Quest’anno è stato intoccabile. Guida la macchina più veloce, ma se guardi alla sua costanza di quest’anno, ha fatto un lavoro incredibile. Sta tutto nella fiducia che ha in sè stesso, nel suo team mentre certi piloti hanno bisogno di cose differenti per andare veloci ed essere costanti”.

 

  •   
  •  
  •  
  •