Lewis Hamilton e il suo segreto: “Sono dislessico”

Pubblicato il autore: Jessica C

hamiltonTre titoli mondiali, un contratto da capogiro, la passione per la musica, la moda, i tatuaggi. E’ un personaggio poliedrico Lewis Hamilton, infatti a primo impatto non diresti che è un pilota, piuttosto una star hollywoodiana. Tuttavia in un ambiente così chiuso come il paddock della Formula 1, lui ha sempre mantenuto la sua faccia da bravo ragazzo, sempre sorridente. Molto religioso, ama la famiglia e i suoi cagnolini, Rosco e Coco dai quali non si separa mai.

Ha una passione anche per i bambini, e forse non tutti sanno che da piccolo, ha dovuto affrontare un grande problema: la dislessia. Il sito Fox Sport, riporta che Lewis Hamilton durante un incontro con alcuni bambini ha rilasciato un’ intervista per il giornale tedesco Stuttgarter Zeitung.

“Essendo dislessico ho sofferto molto” ha dichiarato l’inglese ” inoltre ho perso molte lezioni perchè nei weekend dovevo correre. Perciò non mi divertivo molto a scuola”.
Al campione del mondo è stato poi chiesto quali sono i suoi progetti per il futuro, anche una volta appeso il casco al chiodo:

Sicuramente non sarò più nel mondo delle corse. Mi piacciono i bambini e vorrei costruire delle scuole per i più poveri, così possono imparare a suonare uno strumento, ricevere un’educazione perchè ho provato sulla mia pelle quanto è difficile“.

I piccoli tifosi tedesci hanno poi chiesto a Lewis Hamilton quali sono le sue differenze con Nico Rosberg:

“E’ un pò complicato da spiegare, Nico è molto bravo a mettere a punto la macchina e spesso sa in che direzione deve essere sviluppata, mentre io sono più forte in frenata, riesco a frenare molto tardi. Sono queste le cose che ci differenziano”.

  •   
  •  
  •  
  •