Michael Schumacher, il punto della situazione a due anni dall’incidente

Pubblicato il autore: Al Rey

Michael Schumacher, il punto della situazione a due anni dall’incidente

Il 29 dicembre 2013 Michael Schumacher cadeva sulle piste di sci a Méribel in Savoia (Francia), salvandosi miracolosamente la vita ma riportando gravi lesioni al sistema nervoso. Dopo due anni la situazione è migliorata

Oggi ricorrono due anni esatti dall’incidente del campione di automobilismo Michael Schumacher, che è caduto mentre stava sciando a Méribel riportando un serio trauma cranico. I medici lo hanno sottoposto a una delicata operazione di microchirurgia inducendolo in coma farmacologico per circa sei mesi. A giugno 2014 Michael Schumacher è uscito dal coma ed ha lasciato l’ospedale di Grenoble dove era ricoverato per fare ritorno a casa sua a Gland e fare un percorso di riabilitazione nella vicina clinica dell’ospedale universitario di Losanna. A settembre 2014 il campione di Formula 1 è stato dimesso dalla clinica di Losanna ed è tornato a casa sua per continuare la riabilitazione.

Gli ultimi aggiornamenti sulla ripresa di Michael Schumacher

Le notizie sulle condizioni di salute di Michael Schumacher filtrano con molta cautela, i familiari lo proteggono dai media e parla solamente la sua portavoce e manager Sabine Kehm. Il sette volte campione del mondo di Formula 1 vive con la moglie Corinna sulle rive del lago Lemano, in Svizzera, e gli ultimi aggiornamenti sul sito Internet ufficiale risalgono al 22 ottobre 2015, 20º anniversario del suo secondo titolo mondiale. La moglie non ha rilasciato mai nessuna dichiarazione sulle condizioni di salute di Michael Schumacher, che compirà 47 anni tra cinque giorni. Sabine Kehm ha sempre smentito qualsiasi novità trapelata sulla stampa, ribadendo il fatto che adesso il campione riesce a muovere qualche passo con l’aiuto del fisioterapista. La famiglia fa scudo intorno a Schumi, ricorrendo anche ai propri legali per difendere la privacy e le notizie errate che vengono diffuse.

  •   
  •  
  •  
  •