F1, Mercedes bacchetta Lewis Hamilton

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

LewisHamiltonItalianGPSep2015_largeNonostante il dominio assoluto di Lewis Hamilton nel 2015 dove si è laureato per la terza volta campione del mondo con un totale di 10 vittorie, la Mercedes sembra non gradire il comportamento del pilota inglese fuori dalle piste.
Il presidente Dieter Zetsche si è detto infatti preoccupato per lo stile di vita da “rock star” del campione. A Lewis piace la vita mondana, lo si vede spesso ad eventi, sfilate di moda in compagnia di molti vip e in particolare ama curare l’aspetto estetico, dai tatuaggi al look. Il comportamento di Hamilton è stato sotto la lente d’ ingrandimento per gli ultimi 12 mesi, ed è emerso un forte interesse per i social network, le vacanze e come già detto la presenza a numerosi eventi sportivi, di divertimento e di moda, alcuni di questi anche in concomitanza con i gran premi.
C’è da dire però che una volta indossato il casco, Lewis si impegna sempre a portare a casa un buon risultato per sè e per la squadra. Ha 30 anni, può permettersi di svagarsi come meglio crede, perchè fargliene una colpa?

Su questo punto è d’accordo il boss Mercedes, Toto Wolff, il quale si è detto felice del suo pilota che compie numerosi sforzi per continuare a vincere.

Il presidente Zetsche spera che questo stile di vita non vada a ledere i rapporti con la squadra. Ecco cos’ ha dichiarato al sito Autosport:

Se Lewis vince, può organizzarsi il resto della sua vita in base a quelli che sono i valori del nostro marchio. E quando vedi la rilevanza del suo carattere e il successo nei social con 12 milioni di followers, cosa potremmo aspettarci da lui? E’ il più veloce in pista ed è perfetto“.

Sicuramente l’altra punta in casa Mercedes, Nico Rosberg è completamente diverso da Hamilton. Più schivo e riservato, partecipa poco agli eventi (fatta eccezione per quelli con la squadra). Ma d’altra parte è sposato ed è diventato da poco papà…Non ha la stoffa della rock star! Entrambi comunque rappresentano un ottima coppia di piloti in quanto si bilanciano.

“Nello stesso tempo abbiamo l’altro ragazzo (Nico Rosberg, ndr) che è veloce e ha un diverso stile di vita con una famiglia e un bambino. Loro sono due punte fondamentali e credo che siamo molto fortunati ad averli entrambi in squadra, sono assolutamente una coppia perfetta”.

  •   
  •  
  •  
  •