Formula Uno, Ecclestone spaventa i tifosi: “Cancellare il Gp di Monza? Possibile..”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

bernie-ecclestone

Altra giornata ad alta tensione in Formula Uno.  Bernie Ecclestone ci ha ripensato. E pensare che, circa dieci giorni fa, l’85enne capo della Formula Uno, in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport,  aveva rassicurato un po’ tutti gli sportivi italiani: “Monza avrà ancora il suo gran premio, sono certo che arriveremo a una soluzione favorevole”.

Un sospiro di sollievo che è durato davvero un niente. Neanche dieci giorni dopo, nel corso delle prove del Gp del Bahrain, infatti, il  capo della Formula 1 è tornato a parlare del futuro del Gp d’Italia, stavolta però in termini molto più inquietanti: “Non voglio parlare di questa cosa oggi. Per discutere del futuro di Monza servirà un’altra riunione. Dovremmo riparlarne e credo che per arrivare a una decisione definitiva, bisognerà aspettare”.

Poi, la dichiarazione ancor più preoccupante: “Un futuro in F1 senza il Gp d’Italia? È strano, perché non avrei mai immaginato un mondiale senza un gran premio in Francia. Eppure ci siamo riusciti”.

Apriti cielo. Il tam tam è stato immediato. Nervosismo. Sconcerto. Rabbia. Tutti al capezzale di Monza, nella speranza di scongiurare un’ipotesi così assurda e impopolare. Ma si sa, è un circo, quello della Formula Uno, che sempre meno tiene conto dell’amore e dei sentimenti dei suoi appassionati. Quindi il rischio c’è, ed è molto forte, dati i precedenti. In Fia hanno spesso dimostrato di essere particolarmente risoluti, quando si tratta di prendere decisioni impopolari e drastiche.

Ecclestone si è poi soffermato anche sul nuovo sistema delle qualifiche. Lui lo portato avanti, lui lo ha sempre difeso e caldeggiato. Stavolta Eccestone non fa retromarcia e dichiara: “Aspettiamo e vedremo. Non voglio dare giudizi affrettati. Dopo questa gara faremo delle valutazioni. Non è mai stata una mia idea ma della Fia. I piloti non hanno un diritto a partecipare alle modifiche, ma hanno un parere e va benissimo, tutti possono averlo”.

Insomma, ancora molte cose da chiarire in Formula 1. A cominciare dalle qualifiche fino ad arrivare alla programmazione dei prossimi Gp. E ora anche Monza trema. Chi l’avrebbe mai detto. La scure del boss della Formula 1 potrebbe abbattersi sulla corsa lombarda. Nessuna decisione è stata presa, ma il futuro di Monza si tinge sempre più di giallo. Con buona pace di tutti gli appassionati di auto italiani, che vedono giustamente Monza come un vero e proprio mito incancellabile. Perdere questo storico Gp significherebbe andare contro la storia, contro la tradizione. Sarebbe forse andare contro l’intera Formula Uno.

I problemi sul tavolo della discussione sono davvero tanti. E tutti assai spinosi. La stagione in Formula Uno è appena partita e già ci sono almeno due grane da risolvere. Non c’è che dire, non proprio un bell’inizio. Con tutti i tifosi che guardano con sempre crescente diffidenza a questo nuovo corso che cancella la storia e le tradizioni. Difficile immaginare questo sport senza Monza, da sempre palcoscenico imprescindibile per la Formula Uno. Eppure, alla Fia ci stanno pensando. E le parole sibilline di Ecclestone rischiano di creare un vespaio di polemiche. L’attesa è snervante. Purtroppo il fatto è che bisognerà aspettare ancora.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: