Accordo Ecclestone-ACI, il GP Italia F1 resta a Monza

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui
start monza
Dopo il possibile addio all’autodromo di Monza come sede del GP Italia F1 paventato nei scorsi mesi, oggi arriva il lieto fine: la città lombarda continuerà ad ospitare la corsa automobilistica più seguita al mondo sino al 2020. Il tutto è stato deciso dopo un’estenuante trattativa tra la Formula One Management di Bernie Ecclestone e l’Automobile Club Italiano, guidato da Angelo Sticchi Damiani. La svolta sembra essere arrivata durante il GP di Montecarlo disputatosi domenica 29 maggio al termine del quale – secondo Sky Sport – ci sarebbe stata una stretta di mano tra le parti per suggellare l’imminente accordo, la cui ufficialità dovrebbe giungere a breve.Nel contempo è stato definito anche l’importante ruolo che la Regione Lombardia ha assunto nell’operazione, dopo l’offerta arrivata nei giorni scorsi che prevede un contributo di 5 milioni in quattro anni per mantenere il Gp Italia F1 a Monza. Lo sforzo maggiore spetterà all’ACI, che potrà attingere la cifra necessaria dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA), come prevede la Legge di Stabilità 2016. Nella trattativa sarà coinvolta anche la Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI), che verserà la cifra mancante per arrivare ai 25 milioni di euro affinchè il GP Italia F1 possa rimanere in calendario.

Il presidente dell’ACI Sticchi Damiani commenta così la trattativa che a breve andrà a buon fine: “Uno dei problemi maggiori, sono stati i troppi equivoci e le male interpretazioni delle quali Ecclestone è stato vittima Si era fatto un’idea di un qualcosa di impraticabile e sfuggente. Gli ho invece spiegato lo scenario, indicando chi può fare e che cosa. E chi può mettere veramente i soldi”.

Oltre al Patron del Circus ed al presidente ACI, erano presenti all’incontro anche i rappresentanti di Ac Milano e il presidente Ivan Capelli, i rappresentanti dell’autodromo brianzolo e Flavio Briatore. In merito alla candidatura presentata alla FOM dai vertici dell’autodromo di Imola, il presidente dell’Club Automobilistico Italiano si è detto amareggiato ma non ha voluto ulteriori dichiarazioni. Per quanto riguarda, invece, l’intesa raggiunta nel weekend del principato, a breve verrà formalizzato l’accordo: , ha concluso Sticchi Damiani.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: