Formula 1, Ferrari: Arrivabene a rischio, si pensa a un clamoroso ritorno per la Rossa

Pubblicato il autore: clarissa pistello Segui

arrivabeneTempi duri per la “Rossa di Maranello”. Dopo il deludente risultato di Sochi pare che l’aria sia molto tesa in casa Ferrari e che Sergio Marchionne sia su tutte le furie e non sarebbe improbabile un cambio del team principal nonché la sostituzione di Maurizio Arrivabene, attuale direttore della scuderia Ferrari. A margine della presentazione delle nuove versioni della Fiat Tipo, il presidente della casa di Maranello ha dichiarato che il divario con Mercedes va colmato “alla velocità della luce e, con una nota nostalgica, ha espresso insoddisfazione circa i risultati ottenuti in questo mondiale: “io ero abituato a vedere la Ferrari di Schumacher, vederla soffrire così mi rompe l’anima”. Pare che queste dichiarazioni abbiano fatto un po’ storcere il naso ad Arrivabene, il quale a sua volta ha riconosciuto i propri errori e si è assunto la responsabilità dell’incidente accaduto a Vettel a Sochi, affermando di non credere nella sfortuna e che “dietro ad un imprevisto c‘è sempre un fattore umano“. Tuttavia il direttore della scuderia si è dimostrato ottimista, sostenendo che è ancora possibile battere Mercedes nonostante si stia dimostrando il team più forte degli ultimi dieci anni in F1. Un cambio nei vertici comunque sembra inevitabile, a meno che non ci sarà una clamorosa rimonta; intanto a Maranello stanno circolando nomi importanti come quelli di Ross Brawn, che seguì Michael Schumacher come direttore tecnico dal 1996 al 2006, e di Christian Horner. Sicuramente quello di Ross Brawn sarebbe un gradito ritorno per tutti i fan della rossa, visto che la sua immagine riporta agli anni gloriosi della Ferrari di Schumacher, quella che ha vinto sei titoli mondiali consecutivi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: