Ferrari: un’altra stagione deludente

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui


Dopo grandi proclami e aspettative, la scuderia di Maranello si ritrova a più di metà campionato con un gap pesante dagli obiettivi di inizio stagione. Partiti con la voglia di vincere il mondiale di Formula 1 dopo 9 anni, oggi si trova invece in grosse difficoltà con una classifica ampiamente sotto le aspettative (con ancora 0 vittorie) e il rischio di essere superata anche dalle Red Bull di Verstappen e Ricciardo nella classifica costruttori. Kimi Raikkonen, protagonista di una stagione migliore rispetto al 2015, paga un distacco di 78 punti da Lewis Hamilton (un gap di almeno 3 vittorie) mentre Vettel è persino dietro al proprio compagno di scuderia con 100 punti. Nell’ultima gara, in Ungheria, Vettel è arrivato quarto dietro Daniel Ricciardo mentre Raikkonen, protagonista di una bella prestazione dopo esser partito 14esimo, è giunto sesto al traguardo dietro Max Verstappen. Di seguito un quadro dell’attuale classifica piloti del Mondiale di Formula 1 2016.

Classifica Piloti (dopo 11 gare)

1. Lewis Hamilton  Mercedes 192 p.
2. Nico Rosberg Mercedes 186 p.
3. Daniel Ricciardo Red Bull 115 p.
4. Kimi Raikkonen Ferrari 114 p.
5. Sebastian Vettel Ferrari 110 p.
6. Max Verstappen Red Bull 100 p.

Classifica Costruttori (dopo 11 gare) 

1. Mercedes AMG F1 378 p.
2. Scuderia Ferrari 224 p.
3. Red Bull Racing 223 p.

Le principali difficoltà 

La stagione della Ferrari non è caratterizzata da un grosso problema bensì da una serie di piccole situazioni che insieme hanno creato questa differenza. Innanzitutto, la qualifica è stata un punto importante. Rispetto alla scorsa stagione dove la Ferrari riusciva almeno nelle prime 3 in pole, quest anno è spesso relegata alla quinta/sesta posizione. Un secondo problema sembra essere la strategia in gara. A volte troppo aggressiva (in Canada, dove non vi era la necessità) e altre volte troppo conservativa senza mai trovare un giusto equilibrio. Un’altra situazione a sfavore è stata la sfortuna in gara sia per ritiri (per problemi al motore) o per incidenti nelle prime curve. Infine da non dimenticare è la pressione del team e dei piloti. Mentre lo scorso anno l’obiettivo era vincere qualche gara, quest anno l’obiettivo sancito dal presidente Marchionne è importante, un obiettivo che sembra troppo al di là delle possibilità.

Su chi puntare quest anno? Vettel o Raikkonen?

Un altro dubbio dei milioni di tifosi della Ferrari è su chi puntare quest anno per provare a limare il gap con le Mercedes? Vettel nella prima parte della stagione ha totalizzato pochi punti per diversi motivi mentre Raikkonen,pur non avendo fatto grandi prestazioni, ha comunque mostrato una certa costanza nei primi 5 in quasi tutte le gare. A questo punto della stagione su chi provare a puntare?

GP Germania: il bivio della stagione

Domenica 31 luglio vi sarà il dodicesimo appuntamento del mondiale con il ritorno Gp di Hockenheim. Proprio il circuito tedesco sembra essere lo spartiacque per il mondiale della Ferrari. Dopo questo gran premio vi sarà infatti la pausa estiva e si riprenderà poi a fine agosto (28/8) da Spa-Francorschamps, in Belgio.
Sarà chiaro che in casa Ferrari si dovrà capire dopo questa gara cosa fare per il futuro: puntare ancora nel 2016 o iniziare a investire tempo nella nuova monoposto del 2017.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: