Formula 1 Gp d’Ungheria, tutto quello che c’è da sapere sul circuito, Vettel tenterà ancora di vincere. Dove vedere la gara in diretta

Pubblicato il autore: Mirko Madau Segui

Tutto pronto per il week-end che vedrà le monoposto impegnate al Gp d’Ungheria, nei pressi della città di Budaperst.
Quella di domani 22 Luglio 2016 sarà una giornata piena di impegni per tutti, piloti e vertici FIA.

Svolgimento della giornata di Venerdì 22 Luglio 2016 al Gp d’Ungheria.

Alle ore 09.20 lo staff medico effettuerà le sue ispezioni che termineranno intorno alle 09.30 quando inizierà l’ispezione del tracciato da parte della safety car e medical car per ulteriori accertamenti sulla percorrenza del circuito.
Alle 10.00 i piloti saranno impegnati con la prima sessione di prove libere della giornata, prove che vedranno particolarmente impegnati i piloti della Ferrari, Vettel nell’edizione 2015 salì sul gradino più alto del podio.
Dalle 13.00 alle 13.30 i piloti avranno un breve incontro per poi prepararsi alla seconda sessione di prove libere che si svolgeranno dalle ore 14.00 alle 15.30 dopodichè i piloti dovranno recarsi alla conferenza stampa per un primo confronto sul tracciato e le impressioni.
Per domani le previsioni del tempo preannunciano presenza di nuvole senza schiarite.

Svolgimento della giornata di Sabato 23 Luglio 2016 al Gp d’Ungheria.

Per Sabato 23 Luglio dalle 08.30 alle 09.15 anche i team addetti ai pit stop svolgeranno una sessione di prove per testare la velocità del cambio gomme. I piloti poi si prepareranno per le qualifiche che, ricordiamo, quest’anno si svolgono con la formula dell’eliminazione diretta, inizio delle qualifiche dalle ore 14.00. Per Sabato il tempo dovrebbe essere per lo più soleggiato.

Svolgimento della giornata di Domenica 24 Luglio 2016 giorno del Gp d’Ungheria.

Domenica 24 Luglio alle 12.45 inizierà lo schieramento delle monoposto sulla linea di partenza mentre lo staff medico farà un’ulteriore ispezione e la safety car un primo giro di ricognizione del circuito.
Alle 13.45 prima della partenza verrà eseguito l’inno nazionale e dalle 14.00 la partenza del Gp d’Ungheria.

Una breve cronologia del circuito

In passato il primo Gp d’Ungheria fu svolto negli anni ’30 ma, a causa della Seconda Guerra Mondiale, l’automobilismo si fermò fino agli anni ’60, muovendosi pian piano fino agli anni ’80.
Negli anni ’80, infatti, si oensò di far ripartire lo sport motoristico, finendo per chiedere all’Unione Sovietica di ospitare un Gp a Mosca. Nel 1983 i vertici della Formula 1 furono più interessati a svolgere una gara a Budapest piuttosto che a Mosca.
Un’idea iniziale fu quella di ospitare il Gran Premio nella città di Budapest sviluppando un circuito cittadino, passando poi al progetto di costruzione di un nuovo circuito a circa 20 km dalla città.
Il circuito, costruito su una valle, permette agli spettatori di usufruire di molteplici punti per osservare la gara.
Il circuito dell’Hungaroring fu terminato nel 1986, anno del primo Gp d’Ungheria, vide recarsi al circuito circa 200.000 spettatori.

Caratteristiche del circuito

Il circuito dell’Hungaroring è molto stretto e tortuoso, che ha visto però grandi gare. Si ricordano in particolare le gare del 1990 vinta da Thierry Boutsen che taglio il traguardo con 0,3 secondi di vantaggio su Ayrton Senna e quella del 1997 vinta da Damon Hill che superò Michael Schumacher, che aveva dei problemi meccanici, all’ultimo giro.
I piloti dovranno correre per 70 giri nel circuito per una distanza di 4,381 km a giro, percorrendo in totale circa 307 km.
Il detentore del record sul giro è Michael Schumacher di 1:19.071 stabilito nel Gp del 2004.

Descrizione del circuito alle massime velocità.

Descrizione del circuito alle massime velocità.

Ecco una breve descrizione di carattere tecnico del circuito
La curva 1 e 1a si percorrerà in 5^ ad una velocità di 205 km/h mantenendo la velocità invariata anche alla curva 2 dove la velocità aumenterà repentinamente toccando i 290 km/ sfruttando la 6^ alla curva 3. Curva 3 in cui si trova anche il rilevamento del settore 1 che indica l’andamento dei piloti nella prima parte del circuito. alla curva 4 i piloti dovranno scalare dalla 6^ alla 3^ arrivando alla curva 5 a 150 km/h.
Ora inizia una parte del circuito più lenta  con due curve lente consecutive, la 6 e 7, che i piloti affronteranno a circa 100 km/h.
Alla 9 i piloti sfrutteranno la 4^ per arrivare a 170 km/h.
Dalla curva 10 alla 12 i piloti potranno sfruttare una sorta di rettilineo e utilizzare anche il nuovo alettone mobile arrivando a sfiorare i 280 km/h.
Nel rettilineo della curva 11 il secondo settore rileverà l’andamento delle monoposto sulla seconda parte del circuito.
Nella curva 13 invece sarà presente il dispositivo per l’attivazione del DRS e infine sul rettilineo che porterà alla linea del via il terzo settore che indicherà il tempo sul giro percorso dal pilota.

Sebastian Vettel arrivato 1° lo scorso anno al Gp d'Ungheria

Sebastian Vettel arrivato 1° lo scorso anno al Gp d’Ungheria. nell’immagine mentre bacia il trofeo.

Le prove, qualifiche e gara saranno visibili su Sky Sport F1 anche in hd per quanto riguarda la pay tv
sulla Rai in chiaro e naturalmente nei maggiori siti streaming come Rojadirecta e skystreaming.net

 

  •   
  •  
  •  
  •