Qualifiche GP Austria : Hamilton in pole, disastro Ferrari!

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

lewis-hamilton-mercedes-2015-belgian-gp_3345955Qualifiche Gp Austria, Hamilton conquista la pole position. Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del Gran Premio d’Austria, al termine di una qualifica entusiasmante che ha visto i piloti impegnati sia sull’asciutto che sul bagnato. Il pilota inglese della Mercedes ha fermato il cronometro sull’1:07.922, precedendo il compagno di squadra Rosberg. Terzo tempo capolavoro per Nico Hulkenberg, su Force India. Quarto tempo per Vettel, che precede la sorprendente McLaren di Button. Solamente sesto Raikkonen.
Griglia stravolta. Sia Rosberg che Vettel saranno arretrati di cinque posizioni per la gara di domani: entrambi hanno sostituito la trasmissione sulle rispettive vetture. Questo avrà grandi effetti sullo schieramento di partenza: Hulkenberg scatterà in prima fila, affiancato al poleman Hamilton. Anche Button e Raikkonen approfitteranno delle penalità altrui per avanzare e partiranno rispettivamente dalla terza e quarta posizione. Occhi puntati su Ferrari e Red Bull: in Q2, entrambe le squadre sono riuscite a qualificarsi con gomme Red SuperSoft e questo consentirà loro di allungare lo stint iniziale di gara, costringendo le Mercedes ad una strategia diversa, perché le UltraSoft sembrano avere un degrado piuttosto alto. Sarà una gara per nulla scontata.
Problema di sicurezza. I nuovi cordoli del Red Bull Ring continuano a creare gravi problemi alle monoposto. In Q1 sia Perez che Kvyat hanno sofferto di problemi alle sospensioni, causati dalle forti vibrazioni. Ad avere la peggio è stato il russo della Toro Rosso, che ha distrutto la sua vettura contro le barriere. Così ha commentato Daniil Kvyat poco dopo l’incidente: “Questi cordoli stanno creando un grande caos. L’anno scorso andava tutto bene, ora abbiamo forti vibrazioni che con l’alta velocità creano problemi. Non è una bella soluzione. Spero che vengano rimossi per la gara: non piacerebbe a nessuno vedere incidenti del genere anche domani”.
Tori sfortunati. L’incidente di Kvyat e la rottura del motore sulla vettura di Sainz costringeranno la Scuderia Toro Rosso ad una difficile rimonta dal fondo, in quella che è un po’ la seconda gara di casa per il team faentino. È andata un po’ meglio alla Red Bull, nonostante le prestazioni di Ricciardo e Verstappen non siano state entusiasmanti.

  •   
  •  
  •  
  •