Formula 1, Nico Rosberg e le sue dichiarazioni

Pubblicato il autore: fabia Segui

Riporto qui di seguito le dichiarazioni dello sportivo Nico Rosberg . “E’ una annata molto buona fino a questo momento, vivo settimana dopo settimana…È troppo presto per dire che il mondiale è una gara a due tra me e Hamilton”.

“ Red Bull e Ferrari – afferma il pilota tedesco della Mercedes nella conferenza Fia in vista del Gp d’Ungheria – hanno alti e bassi, ma è presto per dire che il Mondiale sia un discorso riguardante solo la Mercedes”.

Il leader del campionato piloti, Nico Rosberg, crede che la corsa al titolo di Formula 1 2016 non sia ancora un discorso chiuso tra lui e il compagno-rivale in Mercedes Lewis Hamilton.  Il tedesco della Mercedes spezza poi una lancia in favore del mantenimento del Gran Premio d’Italia a Monza: “Imola è un bel circuito ma Monza è grandiosa. Il Gp d’Italia deve essere confermato”. Alla fine della conferenza Fia Rosberg, che ha la residenza a Montecarlo, si è detto infine particolarmente scioccato per l’attentato di Nizza: “tutte le tragedie come quelle sono scioccanti, ma questa mi ha colpito in modo particolare perché io andavo a scuola a Nizza, è stato molto scioccante”. Il tedesco è stato il primo pilota a essere penalizzato per l’infrazione dell’articolo del Regolamento sportivo inasprito dalla direttiva tecnica presentata quest’anno da Charlie Whiting alle scuderie: “Io non ho un’opinione sulle regole perché c’è qualcuno messo lì apposta per decidere. Posso dire che forse è meglio così perché sarà più difficile per noi in pista e questo è positivo sia per noi che per i tifosi che eravamo marionette in pista. Posso capire il parere dei fan”.

Pillole sullaa vita di Nico Erik Rosberg

Nasce a Wiesbaden, il 27 giugno 1985. È un pilota automobilistico tedesco, attivo in Formula 1 dal 2006 con Williams e Mercedes.Vice-campione del mondo nelle stagioni 2014 e 2015, in carriera ha ottenuto 19 successi e 25 pole position, tutte con la Mercedes. Prima di esordire in Formula 1 Rosberg è stato il primo vincitore della GP2 Series.Ha ottenuto il Trofeo pole FIA nel 2014.
Il suo numero di gara è il 6, numero con il quale il padre, Keke Rosberg si laureò campione del mondo nel 1982.
Cresciuto a Montecarlo, figlio di Keke Rosberg, il campione del mondo di formula uno nel 1982, Nico ha cominciato la sua carriera nel karting nel 1996, all’età di 11 anni. Nel 2002 passa alle corse in monoposto, debuttando nel campionato tedesco di Formula BMW e conquistando nove gare delle venti complessive e il primo posto in classifica finale. Questi buoni risultati gli valgono la possibilità di effettuare un test al volante di una Williams – BMW, diventando il più giovane pilota nella storia a guidare una vettura di Formula 1 Passato a competere nel campionato europeo di F3, nel suo primo anno si qualifica ottavo in classifica con un successo, mentre l’anno successivo arriva quarto, con tre vittorie all’attivo.
Nel 2005 Rosberg passa alla GP2, nel team ART Grand Prix. Dopo un lungo confronto con Heikki Kovalainen il pilota tedesco ha la meglio e diventa il primo campione nella storia della serie, con 120 punti e cinque vittorie totali.

  •   
  •  
  •  
  •