GP Belgio: Rosberg domina, 2^ Ricciardo, 3^ Hamilton. Verstappen rovina la gara delle Ferrari.

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui


Rosberg vince e accorcia nel Mondiale

Una gara emozionante, sicuramente una delle più coinvolgenti di questo mondiale. Vince Rosberg con un dominio impressionante dal primo giro. Una gara turbolenta fin dall’inizio. Verstappen parte male e si trova in quarta posizione quando nella prima curva a destra si inserisce all’interno di Raikkonen con una manovra azzardata. Raikkonen si trova così bloccato tra Verstappen e Vettel e non può far altro che colpire Vettel a sinistra e successivamente Verstappen a destra. Gara rovinata.

Le due Ferrari danneggiate tornano ai box e cambiano l’ala anteriore e le gomme. Verstappen, in un primo momento scappa via, ma deve fare anche lui conto della sua manovra folle. Box come le due Ferrari. All’ottavo giro incidente grave di Kevin Magnussen che prende male la curva dell’Eau Rouge e urta contro le barriere protettive ad una velocità di 200km/h. Nessuna conseguenza per il pilota Renault. Bandiera rossa, gara sospesa e monoposto ai box mentre i commissari di gara sistemano le protezioni.

Si torna in pista con Rosberg, Ricciardo e Hulkenberg davanti a tutti e Alonso e Hamilton (partiti in fondo) che con la safety car e gli incidenti riescono a raggiungere la quinta e sesta posizione. Le due Ferrari e anche Verstappen nelle ultime posizioni.
Ed ecco di nuovo riaccendersi il duello Raikkonen-Verstappen. In chiaro vantaggio sul rettilineo, Verstappen cambia traiettorie più volte e Kimi rischia di tamponarlo dovendo quindi frenare. Nel giro seguente, stessa situazione, questa volta Kimi passa Verstappen che a sua volta non desiste e porta fuori pista il finlandese. Nonostante tutte queste scorrettezze, i giudici di gara ritengono non sia necessario neanche “under investigation” dei due episodi. La gara continua fino al traguardo dove Rosberg vince davanti a tutti con Ricciardo in seconda posizione e Hamilton che pur partendo penultimo riesce, anche con un po’ di fortuna, a rimontare fino al gradino più basso del podio. Le due Ferrari finiscono sesta con Vettel e nona con Raikkonen mentre il ragazzino della Red Bull giunge al traguardo in 11esima posizione.

Le reazioni allo stile di guida “azzardato” di Verstappen

In molti sia nel mondo dei social sia da ex piloti come Jacques Villenueve è stata condannata la prova di Verstappen che ha guidato più volte in modo fin troppo oltre il limite. Alla prima curva, la manovra è coraggiosa ma pur sempre regolare nei limiti della gara, successivamente però è chiaro come il diciottenne abbia adottato uno stile di guida pericoloso. Ciò che sorprende è la totale assenza dei giudici di gara in merito agli episodi e le dichiarazioni a fine gara dello stesso Verstappen il quale sostiene di essere la vittima nell’incidente della prima curva. Non solo il pilota olandese ha anche affermato come abbia cercato di “vendicare” il gesto di Raikkonen perché a detta sua la gara gli era stata rovinata. Staremo a vedere gli aggiornamenti su questa vicenda.

Ecco la classifica piloti e costruttori dopo il GP del Belgio. Da sottolineare la bella prova delle due Force India (quarta e quinta) che sorpassano nella classifica costruttori le Williams.

Classifica piloti Formula 1 2016

1. L. Hamilton 232
2. N. Rosberg 223
3. D. Ricciardo  151
4. S. Vettel 128
5. K. Raikkonen  124
6. M. Verstappen 115
7. V. Bottas 62
8. S. Perez 58
9.  N. Hulkenberg 45
10. F. Massa 39

Classifica costruttori 

1. Mercedes 458
2. Red Bull 271
3. Ferrari 252
4. Force India 103

  •   
  •  
  •  
  •