La F1 cambia padrone

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

Liberty Media acquista il Circus della Formula 1, con un’operazione da 8 miliardi di dollari il magnate americano John Malone si e’ regalato un nuovo giocattolino, ma Ecclestone a 86 anni non sparisce anzi sara’ il nuovo amministratore delegato della societa’.
Liberty media quindi si sostituira’ a CBC un private equity nel giro di poche settimane rimanendo cosi’ il principale d unico azionista.
Il nuovo presidente della Formula 1 sara’ Chase Carey manager televisivo di grande esperienza che ha gia’ dichiarato di essere lusingato di lavorare con Ecclestone e che nei prossimi anni fara’ prosperare ancor di piu’ team ed investitori.
Il cambio al vertice non puo’ che far bene a tutto il circus, che ha continuato negli anni a far aumentare i ricavi, ma che dall’altra parte ha provocato danni in decisioni cervellotiche sulle modifiche alle monoposto, e pasticci come all’inizio di quest’anno con le prove del sabato, che a richiesta di tutti i team sono state modificate e riportate come nella scorsa stagione.
Manca soprattutto certezza di applicazione dei regolamenti, si adottano due pesi e due misure, vedi il caso Rosberg che e’ stato graziato quest’anno in un paio di circostanze, si spera che i nuovi padroni portino novita’ regolamentari e che ci riportino il gusto di vedere sorpassi in pista come ai vecchi tempi, visto che troppe volte i Gran premi sembrano dei monologhi. 152533135-6c5367a8-f186-4d3d-b39c-582a45694005

  •   
  •  
  •  
  •