Rivoluzione Fia per il mondiale 2017

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

FIA-Flag Mondiale 2017

Nel paddock già si discute delle regole introdotte dalla Fia per il Mondiale 2017, nonostante quello 2016 sia ancora in corso. Queste riguarderanno la scelta delle mescole che per le prime cinque gare verranno scelte dalla Pirelli. Un passo significativo visto che quest’anno sono state scelte dai team prima dell’inizio del mondiale. Un punto fondamentale che farà molto discutere,sarà quello delle penalità nel cambio del motore. Quest’anno, si poteva aggirare la regola, sostituendo tutte le parti danneggiate della power-unit in unico weekend di gara.  Ne sa qualcosa Lewis  Hamilton che, nel GP del Belgio disputatosi ad agosto, ha deciso di cambiare tutti i pezzi a rischio cedimento e partire in ultima posizione. In questo modo il pilota inglese della Mercedes ha evitato di incorre in altre penalizzazioni durante la stagione. Quindi dal mondiale 2017 di F1 se un pilota sarà in possesso di più elementi a rischio penalità potrà cambiarne soltanto l’ultimo. Per quanto riguarda i caschi indossati dai piloti, dovranno avere lo stesso disegno per l’intera durata della stagione. Potranno esserci delle eccezioni soltanto in caso di GP di casa o occasioni speciali. L’ultima modifica al regolamento, quella che farà contenti i milioni di appassionati della F1 riguarda la tanto discussa partenza dietro la Safety car in caso di gara bagnata.  Dal prossimo mondiale in caso di gara sul bagnato, i piloti percorreranno alcuni giri dietro la vettura di sicurezza e soltanto quando le condizioni meteo lo permetteranno ci potrà essere lo schieramento sulla griglia di partenza con la normale partenza allo spegnimento dei semafori. In questo caso verranno misurate anche le abilità dei piloti nelle partenze sul bagnato. Cosa che quest’anno non si è mai vista.  Cambiamenti ci sono stati anche nel calendario per il mondiale 2017 di F1. Alcune gare hanno subito degli spostamenti di data. La gara di apertura è rimasta quella australiana di Melbourne l’ultima settimana del mese di marzo. Poi due gare in terra asiatica nel mese di aprile: quella di Shangai in Cina il 9 aprile e quella del Bahrain il 16. La prima gara europea sarà quella di Soci in Russia il 30 aprile. Confermata nel weekend della finale del torneo di Wimbledon la gara di Silverstone.  Alcuni GP come quello di Montreal in Canada, di Hockenheim in Germania e San Paolo in Brasile devono ancora essere riconfermati. Quindi nel caso uno, due o tutti e tre non venissero disputati, ci sarebbe un ulteriore cambiamento nel calendario visto che la Fia dovrebbe inserirne altri nuovi o sui quali si erano già disputate delle gare in passato. La gara di Sepang in Malesia è stata anticipata di circa due settimane.  Nel prossimo mondiale si disputerà il 17 settembre.  Sul finire della stagione, ci saranno due gare ravvicinate, Singapore e Suzuka. Le due gare in estremo oriente ci saranno l’1 e l’8 di ottobre. Confermata come gara conclusiva della stagione quella negli Emirati Arabi Uniti sul circuito di Abu Dhabi il 26 novembre. Confermata la prima settimana di settembre la gara in terra italiana sul circuito brianzolo di Monza. Speriamo che il mondiale 2017 sia ancora più spettacolare e che i nuovi regolamenti avvicinino al mondo della F1 un numero sempre maggiore di appassionati. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Grosjean: sta bene e vorrebbe correre ad Abu Dhabi