Gp Malesia 2016: vince a sorpresa Ricciardo

Pubblicato il autore: ilaria nespoli Segui

GP Malesia 2016. Daniel Ricciardo

GP Malesia 2016. Daniel Ricciardo

Daniel Ricciardo si aggiudica il Gp Malesia 2016 con una doppietta Red Bull. Hamilton beffato dalla rottura del motore. Disastro Ferrari ancora giù dal podio

Spettacolo allo stato puro il Gp Malesia 2016, senza dubbio il più emozionante di questa Stagione di Formula 1.
Emozioni che iniziano già alla partenza quando il ferrarista Sebastian Vettel, partito aggressivo dalla terza fila, passa Ricciardo ma scivola in frenata alla prima curva del Gp di Sepang ed urta la Red Bull di Verstappen (qui la dinamica dell’incidente). Per il Ferrarista rottura della sospensione che lo costringe al ritiro. Nell’incidente è coinvolto anche Rosberg, finito in testacoda dopo essere stato toccato dall’anteriore di Vettel. In fase di virtual safety car il leader del Mondiale di F1 riesce comunque a rientrare ai box e sistemare la gomma, per poi ripartire ultimo con la sua Mercedes che però, fortunatamente per lui, sembra non aver accusato altri danni. Proprio dall’ultimo posto Rosberg inizierà una bella rimonta che lo porterà fino al terza posizione.
Favorito dal regime di safety-car anche il giovanissimo Verstappen, che ha dalla sua anche una tattica più aggressiva della Red Bull: subito pit-stop, per avere poi una sola sosta da fare fino alla fine e puntare al secondo posto occupato dal compagno di squadra Ricciardo con cui ingaggia un duello senza esclusione di colpi.
Della bagarre iniziale ne approfitta soprattutto Lewis Hamilton che condurrà il Gp Malesia 2016 dalle qualifiche fino al 41esimo giro, quando è costretto al ritiro per la rottura del motore della sua Mercedes, a soli 15 giri alla bandiera a scacchi.
Via libera per Ricciardo che si aggiudica il Gp Malesia 2016, il secondo della stagione non vinto da una Marcedes, dopo Barcellona in cui a dominare fu proprio il compagno di squadra Verstappen, al primo successo in carriera.
La Red Bull si conferma l’anti-Mercedes, la Ferrari una comparsa che può diventare decisiva solo in negativo, con la gara di Raikkonen, terminata in quarta posizione, come unica nota positiva.
La lotta iniziale Red Bull-Ferrari si ripete anche fuori dalla pista di Sepang con le polemiche fra Vettel e Verstappen. Il tedesco ha cercato di spiegare la dinamica dell’incidente:
Ero partito bene, ho cercato di superare Max Verstappen in frenata e non sono riuscito ad evitare l’impatto con Rosberg. E’ stata una stupida reazione a catena”. Sebastian Vettel spiega così ai microfoni di Sky l’impatto al via tra la sua Ferrari e la Mercedes di Rosberg che lo ha messo subito fuori gioco alla partenza del Gran Premio della Malesia e ha costretto l’altro tedesco ad una dura rimonta che lo ha portato comunque ad ottenere un ottimo terzo piazzamento. “Ho fatto del mio meglio in frenata – aggiunge Vettel – sono scivolato e non ho potuto far altro che prendere Rosberg”. E sul commento in gara di Max Verstappen che parlando al team-radio lo ha definito “pazzo“, Vettel risponde con un secco no comment.

Al di là della doppietta Red Bull, il vincitore morale del Gp Malesia 2016 è senza dubbio Rosberg: il terzo posto di oggi, con Hamilton fuori gioco, vale più di una vittoria e gli permette di allungare a +23 sul compagno di squadra.

ORDINE DI ARRIVO GP MALESIA 2016

  1. Daniel Ricciardo (RED BULL)
  2. Max Verstappen (RED BULL)
  3. Nico Rosberg (MERCEDES)
  4. Kimi Raikkonen (FERRARI)
  5. Valtteri Bottas (WILLIAMS)
  6. Sergio Perez (FORCE INDIA)
  7. Fernando Alonso (McLAREN)
  8. Nico Hulkenberg (FORCE INDIA)
  9. Jenson Button (McLAREN)
  10. Jolyon Palmer (RENAULT)
  11. Carlos Sainz (TORO ROSSO)
  12. Marcus Ericsson (SAUBER)
  13. Felipe Massa (WILLIAMS)
  14. Daniil Kvyat (TORO ROSSO)
  15. Pascal Wehrlein (MANOR)
  16. Esteban Ocon (MANOR)
  17. Felipe Nasr (SAUBER) out
  18. Lewis Hamilton (MERCEDES) out
  19. Esteban Gutierrez (HAAS) out
  20. Kevin Magnussen (RENAULT) out
  21. Romain Grosjean (HAAS) out
  22. Sebastian Vettel (FERRARI) out
  •   
  •  
  •  
  •