Alonso, frecciatina alla Ferrari: “Ho lasciato perché sapevo non avrebbe più vinto”

Pubblicato il autore: Fabiola Granier Segui
Alonso, frecciatina alla Ferrari: "Ho lasciato perché sapevo non avrebbe più vinto"

Alonso, frecciatina alla Ferrari: “Ho lasciato perché sapevo non avrebbe più vinto”

Fernando Alonso non è molto soddisfatto della stagione della McLaren: la scommessa era abbastanza difficile e si sapeva che la squadra avrebbe faticato per un po’ di tempo con l’arrivo di Honda e dei nuovi regolamenti. Ma lo spagnolo, si sa, ama le sfide, l’ha sempre dimostrato, e anche se il titolo piloti è lontano 10 anni, l’opportunità di una nuova vittoria dà la giusta carica e adrenalina. Alonso, però, non ha dimenticato gli anni in Ferrari e, nonostante non sia riuscito a battere la Red Bull di Vettel a causa di alcuni errori clamorosi, soprattutto nel 2010 e 2012, ricorda quel periodo con felicità, soprattutto se paragonato al momento di confusione di oggi: “Abbiamo raggiunto dei risultati che oggi si sognano. Desidero sempre il meglio per la Ferrari, ma sapevo che nel 2015 e nel 2016 non avrebbero vinto e per questo ho accettato la proposta della McLaren-Honda. Se non pensassi che la McLaren possa vincere un titolo, non sarei qui”, ha commentato Fernando a MotorSport.

“Siamo stati campioni ‘virtuali’ per due anni, all’ultima gara, e siamo arrivati per tre volte vice-campioni, ora invece se lo sognano perchè sono quarti e quinti”, superati non solo dalle due Mercedes di Rosberg e Hamilton in lotta per il titolo, ma anche dalla Red Bull di Ricciardo.

McLaren nuova sfida per Fernando Alonso

“La McLaren è stata una sfida che mi serviva – ha commentato ancora Alonso – Se non pensassi che la McLaren possa vincere un titolo, non sarei qui. Ci vuole tempo, ma è normale dopo che la Honda è stata venti anni lontana dalla Formula 1. Siamo sulla strada giusta, ma nello sport nessuno ha molta pazienza”, ha continuato Fernando.

  •   
  •  
  •  
  •