Formula 1, le pagelle della stagione… Mercedes perfetta

Pubblicato il autore: MATTIA D'OTTAVIO

Nico_Rosberg_Formula 1, ieri si è conclusa la stagione con la vittoria del primo titolo mondiale per Nico Rosberg, 34 anni dopo il padre Keke. Un campionato che è stato affare a due tra il tedesco e il suo compagno di team Hamilton, campione uscente che non si è mai arreso. Abbiamo deciso quindi di dare i voti ai vari protagonisti di quest’annata ormai giunta all’epilogo:
Mercedes voto 10: tre anni di dominio, monopolio della prima fila (a parte Singapore con Hamilton terzo), 19 vittorie su 21 e sarebbe stato en plein se non fosse stato per l’incidente in Spagna e il motore a Sepang, un titolo costruttori mai in discussione, perfetti;
Red Bull voto 8: partiti come terza forza hanno scavalcato la Ferrari e si sono sempre avvicinati alle Mercedes, mai domi;
Ferrari voto 5: dopo la buona passata stagione ci si aspettava molto di più, nemmeno una vittoria e un podio che è arrivato ieri dopo l’ultimo di Monza, strategie spesso rivedibili;
McLaren voto 4: monoposto davvero poco competitiva e situazione dirigenziale molto ingarbugliata, però c’è ottomismo per la prossima stagione, staremo a vedere;
Ecclestone, FIA e Charlie Whiting voto 5: non sono mancate decisioni rivedibili (le partenze dietro la safety car, qualche mancata penalità soprattutto a Verstappen), inoltre pensare esclusivamente al business sta togliendo fascino ad uno sport che sta facendo allontanare sempre più gli appassionati;
Passiamo ai piloti…
Rosberg voto 9,5: titolo meritato, è stato il più costante dall’inizio alla fine e ha mostrato grande maturità ieri e anche nella lotteria di Interlagos. Il mezzo voto in meno è per non aver provato a superare Hamilton ieri così da vincere il Gp dando uno schiaffo morale all’inglese;
Hamilton voto 9: ha vinto 10 Gp (uno in più del compagno di squadra), deve recriminare per il brutto avvio, alcune pessime partenze e la rottura del motore in Malesia, ma anche ieri ha dimostrato che per togliergli lo scettro bisogna sudare e molto;
Ricciardo e Verstappen voto 8: una vittoria a testa per i due piloti Red Bull. L’australiano è una conferma, l’olandese in questa stagione ha mostrato tutto il suo talento soprattutto con la prima vittoria in Spagna e nei fantastici sorpassi sotto la pioggia in Brasile. A voler essere puntigliosi, gli avremmo dovuto dare mezzo voto in meno per l’atteggiamento un po’ arrogante e per le difese sopra le righe in Ungheria, Belgio e Messico, ma è giovane maturerà;
Vettel e Raikkonen voto 6,5: il finlandese si è meritato la riconferma, il tedesco è sembrato spesso nervoso, con la monoposto che avevano hanno sempre dato il massimo, di sicuro non sono loro il problema della Rossa quest’anno;
Massa e Button voto 7: la loro ultima stagione in F1 non è stata memorabile, ma lasciano questo sport due grandi campioni, esempio di lealtà e sportività dentro e fuori dal paddock;
Alonso voto 7: il quinto posto ad Austin è un capolavoro, mai domo in pista, nonostante una McLaren davvero poco competitiva. Gli diciamo grazie anche per i divertentissimi team radio;
Sainz, Perez e Hulkenberg voto 6,5: un’ottima Force India chiude davanti alla Williams, il giovane spagnolo della Toro Rosso sembra essere tra i giovani più promettenti;
Kvyat voto 4: retrocesso dalla Red Bull alla Toro Rosso, è stato tra i più deludenti;
le nostre pagelle terminano qui, l’appuntamento per la prossima stagione è in Australia a fine marzo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: