Nico Rosberg dichiara:”Non credevo che avrei avuto coraggio”

Pubblicato il autore: fabia Segui

nico rosberg

Queste le dichiarazioni da Londra, di Nico Roseberg durante le premiazioni di Autosport Awards:  “Non credevo che avrei avuto il coraggio per farlo, se devo essere sincero”. Nico Rosberg,  medita e riflette sulla sua decisione di lasciare la Formula 1 …Circa quattro giorni dopo aver conquistato il Mondiale.

Il pilota continua le sue dichiarazioni affermando entusiasta e commosso “È bellissimo essere al top, sono stati 11 incredibili anni di F1 e questo indiscutibilmente il mio si migliore. Dopo Abu Dhabi – aggiunge l’ormai ex pilota della Mercedes – il pensiero di dire basta era ancora presente e così mi sono detto che se avessi vinto il titolo avrei chiuso. Non credevo che avrei avuto il coraggio per farlo, se devo essere sincero. Ho partecipato a serate come questa vivendo la prima 15 anni fa, è la serata più prestigiosa e quando ho sceso le scale davanti a tutti è stato stupendo, non è qualcosa che do’ per scontato. Non è stata una stagione facile, non credevo cel’avrei fatta, ma sono qui”.

Leggi anche:  Sky o Tv8? Dove vedere F1 Gp Stiria 2021: streaming e diretta tv

Insomma una scelta non del tutto sofferta da parte di Nico Rosenberg, vedremo cosa accadrà in futuro se ci saranno possibili colpi di scena!

 

Pillole su Nico Erik Rosberg

Nasce a  Wiesbaden il  27 giugno 1985 pilota automobilistico tedesco, campione del mondo di Formula 1 nel 2016 con la Mercedes.

Nella massima categoria automobilistica, da cui si è ritirato al termine della stagione del suo unico titolo iridato, ha ottenuto 23 successi e 30 pole position oltre al Trofeo pole FIA nel 2014 correndo per Mercedes e nel 2016 si è assicurato il DHL Fastest Lap Award, attribuito al pilota che ottiene il più alto numero di giri veloci. Prima di esordire in Formula 1 con la Williams Rosberg è stato il primo vincitore della GP2 Series.

Il suo numero di gara era il 6, numero con il quale il padre Keke Rosberg si laureò campione del mondo nel 1982.

Leggi anche:  Sky o Tv8? Dove vedere F1 Gp Stiria 2021: streaming e diretta tv

Figlio di Keke Rosberg cresciuto a Montecarlo, il campione del mondo di Formula 1 nel 1982, Nico ha cominciato la sua carriera nel karting nel 1996 all’età di 11 anni. Nel 2002 passò alle corse in monoposto, debuttando nel campionato tedesco di Formula BMW e conquistando nove gare delle venti complessive e il primo posto in classifica finale. Questi buoni risultati gli valsero la possibilità di effettuare un test al volante di una Williams – BMW, diventando il più giovane pilota nella storia a guidare una vettura di Formula 1[. Passato a competere nel campionato europeo di F3, nel suo primo anno concluse ottavo in classifica con un successo e l’anno successivo giunse quarto con tre vittorie all’attivo.

Nel 2005 Rosberg passò alla GP2 nel team ART Grand Prix. Dopo un lungo confronto con Heikki Kovalainen il pilota tedesco ebbe la meglio e divenne il primo campione nella storia della serie con 120 punti e cinque vittorie totali.

Leggi anche:  Sky o Tv8? Dove vedere F1 Gp Stiria 2021: streaming e diretta tv

Nico Rosberg nel 2016 è stato il secondo pilota a vincere il titolo iridato da figlio d’arte: suo padre, Keke Rosberg vinse il titolo nel 1982. Il primo, Damon Hill fu campione nel 1996, 34 anni dopo suo padre Graham Hill, che trionfò nel 1962.

Rosberg corre con licenza tedesca, ma ha corso anche con quella finlandese, detenendo anche la cittadinanza del Paese nordico. Oltre al tedesco, parla fluentemente inglese, italiano, francese e spagnolo. È stato il primo pilota tedesco ad aver vinto un mondiale di Formula 1 con una macchina tedesca.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •