F1, Hamilton mette zizzania in Ferrari con le sue dichiarazioni

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui
F1 Hamilton Ferrari

F1 Hamilton Ferrari

Dopo lo straordinario GP di Monaco che ha visto la Ferrari trionfare con Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen, realizzando così una storica doppietta che mancava dal GP di Germania 2010 e tornando a vincere su una pista dove il trionfo mancava dal 2001 con Schumacher, Hamilton sembra non aver digerito il weekend amaro per lui. Il fatto di trovarsi ora a 25 lunghezze di distanza dal leader della classifica piloti Seb Vettel non lo rasserena molto. Infatti, 25 punti, seppur dopo sole 6 gare, cominciano ad essere un bel bottino, da poter gestire per il tedesco in rosso. 25 punti sono una gara: Vettel può anche arrivare per 3 gare di fila secondo dietro a Hamilton e rimanere comunque davanti. Siamo sicuri però che il numero 5 del Cavallino Rampante non farà questi calcoli e cercherà di vincere il più possibile, per riportare a Maranello il titolo che manca dal 2007.

Per evitare di soffermarsi sulla sua prestazione più del sabato che della domenica, Hamilton cerca di mettere zizzanie in casa Ferrari e cerca di cominciare una guerra psicologica. “Mi è chiaro che la Ferrari ha scelto il suo pilota numero 1 e che quindi farà di tutto per spingere ogni cosa in modo da far ottenere a Vettel il massimo in ogni suo week end” ha detto il britannico della Mercedes, riferendosi al fatto che la strategia dal muretto box Ferrari avrebbe favorito il tedesco. Arrivabene dal canto suo smentisce ogni tipo di ordine e pensa già alla prossima gara in Canada con il suo solito “Testa bassa e lavorare” e con il silenzio come risposta a queste dichiarazioni. Lo stesso silenzio di questo inverno e nel giorno di presentazione di questa SF70H che sta stupendo tutti.

  •   
  •  
  •  
  •