Formula 1 GP Singapore. Nelle prove libere 3 è ancora la Red Bull la più veloce

Pubblicato il autore: Gaodan Segui

Formula 1. Gran premio di Singapore. Nelle prove libere 3 del Sabato mattina è Verstappen a far registrare il miglior tempo con 1:41.829. Confermando la supremazia Red Bull già evidenziata nelle prove del  Venerdì. Ottima comunque la prestazione di Vettel vicinissimo all’Olandese a soli 72 millesimi. Terzo Hamilton a 0.141 decimi, quarto e quinto i due piloti Mc Laren, vere sorprese di questo week and indiano, rispettivamente con Alonso a 0.554 decimi di distacco e Vandorne a 0.610. Ricciardo sesto, ma con meno giri rispetto a Verstappen, quindi, a giusta ragione possiamo dire che conferma quanto di buono fatto nelle prove del Venerdì. Ancora in ombra Kimi, sebbene dei passi in avanti si siano visti, chiude nono, comunque a 8 decimi dalla testa della classifica, ieri era a più di un secondo e mezzo, e con un ultimo giro nel quale fa registrare degli incoraggianti parziali nel primo e secondo settore prima di abortire il giro. Anche l’altro Finlandese sembra non aver ancora trovato il ritmo giusto.

Parliamo di Bottas, ottavo, ma anche lui comunque sotto il secondo da Verstappen.
Red Bull quindi si confermano le macchine da battere in quel di Marina Bay. Ottima la prestazione delle Mc Laren, alla vigilia della conferma del divorzio con la Honda. La scuderia inglese dall’anno prossimo, ma con buone probabilità già a partire da qualche gara di quest anno, sarà motorizzata Reneult. La Honda passerà all’Italianissima Red Bull.

Una mattina in cui si è provato la stragrande maggioranza del tempo in proiezione qualifiche, che avverranno alle 14:00 odierne, tralasciando quindi il long run in previsione gara. I tempi sono stati fatti registrare tutti con gomma ultra soft, che quindi si conferma la gomma in assoluto più performante sia per la qualifica che per la gara.
Ma attenzione nulla è scontato. Se c’è un aspetto di Singapore, che hanno confermato  le prove del Venerdì e queste primissime prove del Sabato, è che il grip della pista è in continua evoluzione, varia continuamente al variare  della temperatura. C’è da aspettarsi che con il calare della sera, e con una temperatura più bassa della pista possano ulteriormente cambiare le carte in tavola. Sebbene la Red Bull rimanga in assoluto la favorita, poiché proprio con un pista in assetto da qualifica, di sera, ha dimostrato di essere la vettura con il set up migliore.
Una possibile spiegazione di questo balzo in avanti della casa austriaca sarebbe imputabile all’aver portato un motore completamente nuovo , mentre Mercedes e Ferrari stanno completando la turnazione dei primi tre. Un vantaggio non da poco. Una cosa è certa , i presupposti per delle qualifiche e una gara entusiasmante ci sono tutti.

  •   
  •  
  •  
  •