Calendario Formula 1 e classifica piloti: la situazione alla vigilia di Suzuka

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Formula 1
Siamo alla vigilia del weekend del GP del Giappone di Formula 1 a Suzuka. Questa è la sedicesima prova del mondiale 2017 e, quando ne mancano quattro alla conclusione, la situazione nella classifica piloti vede Lewis Hamilton primo con un vantaggio di 34 punti sul tedesco della Ferrari Sebastian Vettel. La rimonta è ancora possibile. Vedendo i problemi avuti dalla Mercedes nella gara della Malaysia vinta da Verstappen, Vettel può ancora crederci. Il Mondiale costruttori invece sembra essere saldamente nelle mani della Mercedes che ha 118 punti di vantaggio sulla Ferrari seconda e 233 sulla Red Bull terza. Questa di Suzuka è una pista favorevole alla scuderia tedesca visto che lo scorso anno a trionfare è stato Nico Rosberg, vincitore anche del mondiale piloti di F1, e nel 2015  e 2014 Lewis Hamilton. Sebastian Vettel con la Ferrari ha ottenuto soltanto due terzi posti. Quindi negli ultimi tre anni è stato un dominio Mercedes su questa pista.  Sebastian Vettel però non vuole arrendersi. Il mondiale piloti deve decidersi all’ultima gara. Una buona notizia per il pilota tedesco e per i tifosi della Ferrari è che non ci sono problemi nella power unit. Il contatto di fine gara con il canadese della Williams non ha riportato conseguenze gravi.

Quindi Sebastian Vettel potrà giocarsi la gara ad armi pari con Lewis Hamilton, senza incorrere in penalità che lo avrebbero costretto ad una rimonta stile Malaysia. Per capire se le Ferrari potranno lottare per la pole position e per la vittoria dovremmo aspettare le due sessioni di  prove libere che ci saranno alle 3:00 e alle 7:00 di domani.  La Ferrari però non vince sul circuito di Suzuka dal 2004 quando c’era ancora un certo Michael Schumacher. C’è da dire che allora la scuderia di Maranello era imbattibile, non aveva rivali.

Da quell’ultimo vittoria nel paese del Sol Levante sono passati tredici anni. Con una vittoria Sebastian Vettel accorcerebbe il distacco dal pilota inglese della Mercedes. Per laurearsi campione del mondo di Formula 1 poi gliene mancherebbero 4. Facile a dirsi, quando si è spettatori esterni. Il difficile è farlo in pista. La Ferrari comunque, la macchina per fare 5 vittorie consecutive ce l’ha, bisogna vedere se Hamilton glielo lascerà fare.

Suzuka, una gara da non sbagliare se Vettel vuole tenere aperto il mondiale piloti di Formula 1

Vettel, in questo weekend spera nell’aiuto del compagno di squadra Kimi Raikkonen, come successo in Malaysia dove il finlandese ha conquistato la prima fila. La speranza è che i problemi di affidabilità in casa Ferrari siano finiti. In questa sedicesima gara del mondiale 2017 di F1 l’apporto di Kimi Raikkonen sarà fondamentale. Visto che il mondiale costruttori ormai è in mano alla Mercedes, la Ferrari deve cercare di mantenere vivo fino all’ultima gara, quella di Abu Dhabi del 26 novembre il mondiale piloti.  Arrivabene nel post gara della Malaysia, ha ribadito che Vettel e Raikkonen senza i problemi di affidabilità sarebbero potuti arrivare primo e secondo. Questo dimostra che la macchina c’è. Però con i ma e i se non si vincono i mondiali. Bisogna passare dalle parole ai fatti e dimostrare tutto il potenziale in pista. Hamilton sa che Vettel non mollerà la rincorsa al mondiale. quindi queste ultime cinque gare saranno più avvincenti che mai.

  •   
  •  
  •  
  •